Si è svolta sabato 2 settembre, presso Villa Demetra a Cerignola, l’edizione numero 34 dell’iniziativa del locale Rotary Club diretto da Gigi Zangrilli, dedicata a coloro che hanno ottenuto il massimo di 100/100 agli esami di Stato. Numerosa la platea, formata da tantissimi giovani accompagnati con emozione da genitori, dirigenti scolastici e docenti dei vari Istituti (anche appartenenti all’area dei cinque Reali Siti). Zangrilli ha ricordato nel suo intervento quanto fondamentale sia per i ragazzi riuscire a trovare un fattore fondamentale per la loro crescita, in un territorio che fatica enormemente a carburare e in cui difficilmente si potrebbe restare. L’ex preside Mirella Guercia, in un intervento appassionato, ha spronato loro a cercare di non lasciarsi abbattere dalle difficoltà e raggiungere gli obiettivi da perseguire. Fra gli ospiti (dall’Università di Foggia), il professor Sevi, che in esclusiva a lanotiziaweb.it dice: «E’ una sorta di rabbia vedere che ci sono giovani che lasciano questa terra per andare a cercare fortuna altrove: chi vuol tornare deve fare i conti con una realtà difficile. L’auspicio è che si possano trovare le condizioni per fare in modo di sviluppare le loro capacità».

La cerimonia si è divisa in due parti: la prima con la consegna di attestati e medaglie per i 74 centisti, successivamente con l’assegnazione di due borse di studio che daranno l’opportunità di partecipare ad un Master di formazione professionale che si terrà presso l’Università di Bari -il Royal Youth Leader Award-. Per la cronaca, va evidenziato che a differenza dei precedenti anni, nessun amministratore comunale era presente all’evento: ciò è accaduto per la seconda volta nel giro di due anni, nonostante il Rotary abbia inviato inviti ufficiali.

CONDIVIDI
  • Tanino

    100 non basta, si deve fare di più.

  • tonino

    ma cosa ce ne importa di sti pseudo ricconi di cerignola riuniti in un circolo da massoni??? mi viene da piangere