Prosegue senza sosta l’intensa attività della Squadra Mobile per contrastare la criminalità organizzata in tutto il territorio provinciale, anche in seguito agli episodi di particolare recrudescenza criminale che hanno visto protagonista la terra di Capitanata nell’ultimo mese.
Nella mattinata del 8 settembre personale della Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile, ha eseguito un provvedimento di detenzione domiciliare emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Bari alla pena della reclusione di 2 anni e 10 mesi nei confronti di MORRA Tommaso, cl.77 per i reati di rapina e furto. Il MORRA è un soggetto di primissimo piano della criminalità cerignolana, dedita in particolare agli assalti ai portavalori.