L’Audace Cerignola avanza ai sedicesimi di finale di coppa Italia di serie D, superando 2-0 al “Monterisi” il Campobasso. Partita molto vivace e piena di spunti, gli ofantini sono stati più cinici anche se i molisani hanno avuto le loro buone occasioni. Robusta turnazione da parte di mister Farina: sono solo tre i titolari dal 1′ (Ciano, Vicedomini, Gambino), si rivedono Sante Russo, Morra fra gli altri e c’è l’esordio dell’under Volteggi in difesa. Anche Foglia Manzillo rinuncia a qualche importante pedina, schierando il 3-5-2 con in avanti Ingretolli e Salim Ribeiro. Il primo spunto di cronaca arriva dalla punizione mancina di Carmine Marinaro, respinta da Salsano; al 17′ Morra riceve un lancio di Vicedomini sull’out sinistro, converge ma il destro è sballato. Sull’altro fronte, larga non di molto la botta dalla distanza di Gerardi, l’Audace ha ancora una pallagol con Marinaro ispirato da Morra, solo che il fantasista spara sul portiere in uscita. Il Campobasso risponde colpo su colpo, ed è Gerardi (fra i migliori in campo) a centrare il palo con un destro a giro. Salsano si supera a tu per tu con Gambino, la deviazione porta al corner da cui scaturisce il vantaggio dei padroni di casa: batte Carmine Marinaro, Sante Russo insacca di testa (35′). Gli ospiti sfiorano il pareggio con Spinelli, il quale alza da pochi passi oltre la traversa su calcio da fermo del solito Gerardi. Il numero otto rossoblu si vede negare la gioia del gol da Maraolo, assai reattivo nel togliere dal sette un cross non impattato da Ingretolli in chiusura di prima frazione.

Al rientro dagli spogliatoi, c’è Adamo per Gambino nel Cerignola: al 53′ da Ngom a Marinaro, cross per Morra che non trova l’impatto giusto di testa. Un giro di lancette più tardi Russo manca di un soffio la doppietta scagliando una bordata al volo, a seguire Leone si divora l’opportunità del pari spedendo a lato di testa. Al 66′ Adamo prova da lontano, Salsano si rifugia in angolo, poi Iannini (subentrato a Volteggi) conclude in maniera fiacca una veloce ripartenza. Il Cerignola arriverà a schierare nel finale ben sette under (altro debutto anche per Dascoli) e rischia qualcosa sullo sbilenco tentativo di Gurma. Negli ultimi scampoli di gioco, punizione di Marinaro deviata in corner; Salsano respinge una testata di Ngom; ultima occasione Campobasso di Leone, che strozza il tiro da buona posizione. Al 93′ una elaborata manovra gialloblu porta Iannini al traversone, Morra è libero di fare centro di testa archiviando la pratica.

Prestazione convincente dell’Audace ed indicazioni molto utili per mister Farina, specie dai più giovani scesi in campo: nel prossimo turno i cerignolani affronteranno il 6 dicembre la Nocerina, passata ai rigori ai danni dell’Ercolanese.

AUDACE CERIGNOLA-CAMPOBASSO 2-0

Audace Cerignola: Maraolo, Volteggi (52′ Iannini), Ciano, Portaccio, Russo S. (63′ Dascoli), Vicedomini (78′ Dellino), Ngom, Di Cillo (64′ Cappellari), Marinaro C., Gambino (46′ Adamo), Morra. A disposizione: Marinaro R., Montaldi, La Bua, Cianci. Allenatore: Francesco Farina.

Campobasso: Salsano, Strianese, Bolzan (46′ Lagnena), Esposito Lauri (68′ Gurma), Spinelli, Bisceglia (46′ Capozzi), Sorrentino, Gerardi, Ingretolli, Salim Ribeiro (52′ Leone), Scognamiglio (60′ D’Agostino).

Reti: 35′ Russo S., 93′ Morra.

Ammoniti: Ngom, Adamo (AC); Esposito Lauri, Lagnena (C).

Angoli: 6-3. Fuorigioco: 8-1. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

Arbitro: Falasca (Pescara). Assistenti: Croce (Nocera Inferiore)-Camillo (Salerno).

CONDIVIDI