Questa mattina la giunta comunale di Cerignola ha approvato il progetto “Diversamente Pub”, presentato dalla Coop. Sociale “L’Abbraccio” gestore del Centro Diurno Socio-educativo e riabilitativo “AGAPE”. Lo rende noto l’Assessore alle Politiche Sociali del comune ofantino, Rino Pezzano, promotore dell’iniziativa: “Si tratta di un progetto condiviso sin da subito dall’intero settore che rappresento e dall’amministrazione comunale. Con questa iniziativa, persone con disabilità potranno ritagliarsi uno spazio per il divertimento, la socializzazione, ma anche la possibilità di svolgere un’attività lavorativa”.

Il progetto, quindi, offre agli “utenti” un piccolo impiego lavorativo (gestire il guardaroba, servire ai tavoli, collaborare con il personale della cucina, ecc): le mansioni si svolgeranno presso la struttura del ristorante “Principe Azzurro”. Sostanzialmente, nel fine settimana, ogni quindici giorni, gli utenti e i loro familiari (in maniera autonoma o con l’aiuto dei mezzi di trasporto di cui il Centro “Agape” è dotato), proporranno una serata afferente al progetto “Diversamente Pub”. In quei giorni, inoltre, è assicurata la presenza di diverse figure professionali che aiuteranno le persone con disabilità. “Diversamente Pub”, andato già in scena lo scorso ottobre 2015 fino al luglio 2016, è stata un’esperienza unica – fanno sapere i responsabili del Centro AGAPE -. Ha consentito a persone con abilità diverse di ritrovarsi insieme per vivere momenti di sano intrattenimento e integrazione, ricevendo per la prima volta un piccolo contributo di natura economica”.

“L’Assessorato alle Politiche Sociali intende sostenere finanziariamente tali realtà – dichiara Pezzano – al fine di poter garantire un appuntamento fisso diretto a tutti i soggetti con disabilità e alle loro famiglie, che spesso sopportano un carico assistenziale particolarmente oneroso”. Nel nostro territorio, infatti, sono presenti, da anni, diverse associazioni che operano su base volontaristica con soggetti con disabilità: il loro lavoro è incentrato sulla progettazione di attività per il tempo libero e il lento inserimento nella società. “Questa amministrazione comunale – conclude l’Assessore con delega alle Politiche Sociali, Pezzano – ha tutta l’intenzione di coinvolgere anche il mondo dell’imprenditoria locale: l’obiettivo, infatti, è sensibilizzare le aziende e rendere le persone con disabilità, spesso considerate non adatte, parte integrante del sistema lavoro”.