Continua la serie positiva l’Audace Cerignola: due settimane dopo il Taranto, è la Cavese a cadere al “Monterisi”. Finisce 2-0 per gli ofantini, autori di una prova impeccabile, senza sbavature e capaci di piazzare l’uno-due letale per i campani sul finire del primo tempo. Farina deve rinunciare a Dellino e Longo (quest’ultimo in panchina), inserendo Benvenga in difesa ed Adamo in avanti, per uno schieramento stavolta improntato più sul 3-4-1-2. Bitetto schiera la Cavese con un 4-3-3: Oggiano-Martiniello-Tripoli il tridente, Manzo perno di centrocampo e la coppia Lame-D’Alterio al centro della difesa. Già al 4′ il Cerignola è pericoloso: Pollidori arpiona acrobaticamente una punizione di Vicedomini, Marruocco alza in corner. Iannini prova a sorprendere il portiere ospite provando il pallonetto a lunga gittata ma non inquadra il bersaglio. E’ Turmalaj a farsi vedere per i metelliani, tuttavia la conclusione è errata; sono i padroni di casa a fare la partita ed al 14′ è appena lungo il tagliente cross di Vicedomini a cercare Montaldi. In fase di non possesso, l’Audace si schiera a quattro con l’arretramento di Cappellari e protesta al 33′ per l’atterramento di Luca Russo in area da parte di Carotenuto, con l’arbitro che lascia giocare. La massima punizione arriva però tre minuti più tardi: Montaldi si lancia in velocità in area e viene travolto da Lame; il signor Zuffada estrae il giallo, poco dopo lo doppia per le eccessive proteste del difensore della Cavese. Dal dischetto si presenta (38′) Gambino, il quale incrocia il destro in maniera imparabile per Marruocco, nonostante questi avesse intuito la direzione del tiro. Al 41′, servito il raddoppio: dalla bandierina Vicedomini, pallone arcuato che trova Montaldi sul secondo palo a spingerlo in fondo al sacco da pochi passi. La frazione si chiude con la rete annullata ai blufonsé per offside di Martiniello.

Nei primi minuti della ripresa, Adamo quasi approfitta di una sbavatura della retroguardia avversaria: Marruocco è attento è sventa il pericolo. Contropiede da manuale dei gialloblu: da Iannini a Vicedomini, Gambino gira alto sulla traversa (56′). Parte la girandola dei cambi, ma non perviene la reazione della Cavese ed il Cerignola controlla agevolmente. Quando la squadra di Bitetto trova lo spunto, c’è il reattivo Abganale a dire no, come nel caso della botta secca dal limite di D’Alterio, oppure il neoentrato Fella che pecca di precisione dopo aver vinto il duello con Benvenga. Gli uomini di Farina gestiscono, ultima annotazione di cronaca la traversa centrata dal subentrato ospite Favasuli al 96′.

L’Audace raggiunge quota 16 punti in classifica e consolida il secondo posto alle spalle del Potenza: domenica prossima il confronto diretto in terra lucana. Il Cerignola ci arriva in grande salute e, malgrado si tratti solo del settimo turno, cercherà di frenare il cammino senza macchia del team di Ragno.

AUDACE CERIGNOLA-CAVESE 2-0

Audace Cerignola: Abagnale, Benvenga, Pollidori, Ciano, Cappellari (86′ Portaccio), Vicedomini (82′ Marinaro C.), Iannini, Russo L., Adamo (78′ Ngom), Montaldi (70′ Longo), Gambino (90′ Morra). A disposizione: Maraolo, Volteggi, Dascoli, Russo S.. Allenatore: Francesco Farina.

Cavese: Marruocco, Carotenuto, Lame, D’Alterio, Marino, Massimo (57′ Fella), Manzo (82′ Favasuli), Turmalaj, Oggiano (82′ De Angelis), Martiniello (73′ Girardi), Tripoli (45′ Fabbro). A disposizione: Bisogno, Trezza, Mincione, Somma. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Reti: 38′ Gambino (rig.), 41′ Montaldi.

Ammoniti: Adamo (AC); Marruocco, Lame (C). Espulso: Lame (C) al 36′ per doppia ammonizione.

Angoli: 7-3. Fuorigioco: 6-2. Recuperi: 2′ pt, 6′ st.

Arbitro: Zuffada (Sulmona). Assistenti: Marrollo-Colonna (Vasto).

CLASSIFICA ALLA SESTA GIORNATA

Potenza 18; Audace Cerignola 16; Az Picerno 14; Gravina 12; Pomigliano, Sarnese 11; Cavese, Team Altamura 10; Turris 9; Francavilla in S., Taranto 6; Frattese, Nardò, Sporting Fulgor Molfetta 5; Aversa Normanna 4; Gragnano 2; Alto Tavoliere San Severo, Manfredonia 1.

CONDIVIDI
  • enzo dei taralli

    SEMPRE FORZA CERGNOLA