Nel weekend partono i campionati nazionali di volley, che vedranno ai nastri di partenza ben tre formazioni cerignolane: Ecolav Udas in B unica maschile, Dilillo Libera Virtus in B1 femminile e Fmi Shop Pallavolo Cerignola in B2 sempre in rosa. Dopo la sofferta salvezza della passata stagione, arrivata all’ultima giornata, la compagine biancazzurra ha l’obiettivo di spostare nettamente più in alto l’asticella, come si evince anche dalla “rivoluzione” estiva. In panchina un nuovo ed esperto tecnico, Andrea Pozzi, e grandi nomi arrivati a vestire la maglia udassina: da Tofoli a Palmieri, passando per Lentini e Gabriele giusto per citarne alcuni. In più, le conferme di capitan Lanzone e Zoccola per un organico ben assortito e che vuole recitare un ruolo da protagonista. L’esordio avverrà domenica (ore 18) davanti al proprio pubblico contro i campani del Marigliano: subito un test impegnativo per misurare qualità ed ambizioni dell’Ecolav Udas. I napoletani sono già stati avversari degli ofantini due campionati fa in B2 e nello scorso torneo hanno concluso in quinta posizione: un avversario sempre temibile e che può creare più di una insidia.

Domani invece, ci sarà il debutto assoluto della Dilillo Libera Virtus nel campionato di serie B1: un traguardo storico per la società gialloblu, arrivato dopo la straordinaria vittoria dello scorso aprile, primeggiando nel girone H. Nel terzo campionato nazionale, le virtussine si trovano ora nel raggruppamento D: il battesimo non sarà affatto semplice, perché il calendario riserva (ore 17) la trasferta ad Arzano contro la Luvo Barattoli. Le napoletane puntano ad una stagione meno problematica della precedente, assicurandosi una salvezza tranquilla: fra le principali giocatrici, la banda Astarita (con trascorsi in A2), l’opposto Voluttuoso e la palleggiatrice Coppola. Dal canto suo, la Libera Virtus da matricola assoluta vorrà mantenere la categoria, anche se la rosa a disposizione dei confermati tecnici Albanese e Dilucia fa pensare ad una collocazione medio-alta della classifica: alle sicurezze Altomonte in regia e Martilotti come martello, si sono aggiunti gli arrivi in prima linea di Montenegro e Mauriello, più quello di Rinaldi in difesa per confermare le intenzioni di non essere una semplice comparsa.

Domenica, la prima assoluta in un campionato nazionale per la Fmi Shop Pallavolo Cerignola, che sarà ospite delle calabresi del Volley Torretta (ore 18): un confronto fra neopromosse per conquistare i primi punti dell’annata. Passato in due anni dalla serie D alla B2, il sodalizio fucsia sarà alle prese con una nuova sfida, avendo cambiato molto rispetto al successo nella finalina playoff di giugno. In panchina ora c’è Pino Filannino, gli innesti di Tralli, Mancuso, Bisceglia e Catalano per formare l’ossatura in compagnia delle confermate Giancane e Rubino. Anche per le cerignolane obiettivo minimo la salvezza, in un girone I scomodo soprattutto sul versante logistico, con numerose trasferte da effettuare in Calabria e Sicilia. La Fmi Shop proverà fin da subito a sbloccarsi, sperando che l’emozione del debutto fra le mura amiche delle crotonesi sia maggiore rispetto alla propria nell’approcciarsi alla nuova realtà.

  • Marco

    …e la Fenice?