Il Potenza si aggiudica 3-0 l’atteso big match della settima giornata del girone H di serie D. Verdetto giusto perché i padroni di casa hanno esibito più grinta e cattiveria agonistica, contando anche sulla spinta del caloroso pubblico del “Viviani”. Farina, privo di Di Bari ed Adamo, sceglie di adottare lo stesso schema del collega Ragno, un 3-5-2 con Ngom laterale destro di difesa e Luca Russo spostato in mediana come interno, sulle corsie invece Cappellari e Benvenga. Nessuna sostanziale variazione per il Potenza: in avanti i temibili Franca-Siclari ed un centrocampo con Esposito, Diop e Schisciano come cerniera centrale. Sono i lucani ad impostare nei primi minuti: Siclari colpisce largo di testa, imitato da Benvenga sugli sviluppi di un corner dall’altra parte. La capolista esibisce un palleggio elaborato e senza errori, il Cerignola è costretto alla difensiva ma è ordinato. Abagnale al 27′ compie un grande intervento sul diagonale teso di Guaita, il quale aveva raccolto una spizzata di Ciano. Il primo tempo non racconta altro, i lucani continuano ad avere un predominio territoriale ma non sfondano, dai gialloblu ci si aspetta un atteggiamento più propositivo nella ripresa.

Infatti così avviene nei primi minuti della ripresa, l’Audace sembra avere il giusto piglio e tiene lontano gli avversari, poi però arriva la perla di Franca. Il Potenza si allunga sulla sinistra, cross di Panico e splendida rovesciata del brasiliano per il vantaggio (51′), una rete di rara bellezza nonostante anche il disturbo di Ciano. Gli ofantini non hanno il tempo di riordinare le idee: due giri di lancette più tardi, Siclari fugge via in contropiede a Ngom e di mezzo esterno supera nuovamente Abagnale. Gli ospiti abbozzano una reazione con Gambino, ma il colpo di testa è bloccato in sicurezza da Breza. Al 62′ il Potenza serve il tris: dalla bandierina la palla arriva a Franca, che lascia sul posto Pollidori e scarica un sinistro micidiale ad incrociare su cui nulla può Abagnale. Dentro Longo ed in precedenza Sante Russo, l’attaccante napoletano manda alto un colpo di testa. Farina inserisce anche Morra, all’80’ proprio il neoentrato effettua un tacco volante che però non sorprende Breza. Nel recupero Coccia, subentrato fra i padroni di casa, sfiora il poker trovando la replica del portiere cerignolano.
Il Potenza ottiene la settima vittoria di fila ed allunga in testa, portandosi a +5 proprio sul Cerignola. Prima sconfitta sulla panchina gialloblu per Farina dopo 33 partite, fra campionato e coppa, di imbattibilità. Per l’Audace ora è obbligatorio ripartire domenica prossima con la Turris al “Monterisi” al fine di non perdere ulteriore terreno dai battistrada.
POTENZA-AUDACE CERIGNOLA 3-0 
Potenza: Breza, Di Somma, Sicignano, Bertolo, Guaita (65′ Coccia), Schisciano (70′ Lionetti), Diop, Esposito (87′ Berardino), Panico, Siclari (81′ Di Senso P.), Franca (90′ Guadalupi). A disposizione: Mazzoleni, Ungaro, Buonabitacolo, Russo. Allenatore: Nicola Ragno.
Audace Cerignola: Abagnale, Pollidori, Ciano (57′ Russo S.), Ngom (60′ Dellino), Cappellari, Russo L., Iannini, Vicedomini (81′ Marinaro C.), Benvenga, Montaldi (71′ Morra), Gambino (65′ Longo). A disposizione: Maraolo, Volteggi, Portaccio, Di Cillo. Allenatore: Francesco Farina.
Reti: 51′ Franca, 53′ Siclari, 62′ Franca.
Ammoniti: Guaita (P); Benvenga, Russo L., Montaldi (AC).
Angoli: 6-2. Fuorigioco: 0-1. Recuperi: 0′ pt, 5’st.
Arbitro: Maggio (Lodi). Assistenti: Fissore (Nichelino)-Lombardo (Aosta).

CLASSIFICA ALLA SETTIMA GIORNATA

Potenza 21; Audace Cerignola 16; Gravina 15; Az Picerno 14; Cavese, Team Altamura 13; Pomigliano, Sarnese 12; Taranto 9; Frattese, Nardò, Francavilla 6; Gragnano, Sporting Fulgor Molfetta 5; Turris, Aversa 4; Manfredonia 2; San Severo 1.

14 COMMENTI

  1. Onofrio e Alfredo … è proprio bello sapere che abbiamo dei concittadini intelligenti e perbene come voi
    Che vergogna … Non vi meritate niente

  2. Sino a domenica scorsa avete giocato contro i bambini..come avete incontrato una squadra a vostro livello avete preso le botte..ti piaceva vincere facile ahahaha

  3. Bisogna dire che l’audace con Farina in panchina ad eccezione delle partite con il bitonto e altamura al monterisi l’anno scorso non ha mai prodotto del buon calcio. grandi e buoni giocatori di categorie superiori hanno fatto la differenza. Adesso c’è bisogno di gioco …..

  4. Siamo sempre secondi, da soli, poi il Potenza é il favorito!!!! Nulla di grave, la squadra c’é e ne vedremo, sicuramente, delle belle!!!! t

  5. Io consiglierei alla società di vigilare! Come mai venerdì e sabato la partita era quotata sul palinsesto snai e domenica è stata cancellata? I bookmaker di solito ci vedono lontano. Evidentemente su quel incontro c’era un flusso anomalo di scommesse

Comments are closed.