Si è svolto recentemente, in quel di Cerignola, un simpatico e tenero fuori programma, che ha visto protagonista una cinquantina di fedeli teanesi. teanesi. Come si sa, lo scorso 14 settembre, Papa Francesco ha nominato nuovo Vescovo della Diocesi sidicina Don Giacomo Cirulli, del clero della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano e la sua ordinazione episcopali si terrà proprio nella Cattedrale cerignolana il prossimo 7 dicembre.

Tuttavia, l’attenzione dei fedeli della Diocesi di Teano-Calvi è stata subito molto alta verso questo nuovo Pastore, che da subito ha rivelato grande umiltà e amabilità. Ecco allora che un gruppo di cinquanta teanesi sono saliti in pullman e si sono recati in Puglia: giunti a Cerignola, Mons. Cirulli li ha accolti paternamente, abbracciandoli uno per uno e conducendoli nel salone dell’episcopio, dove si è intrattenuto con loro per circa un’ora e mezza: in un colloquio franco, piacevole ed assolutamente informale, il Vescovo eletto di Teano-Calvi ha raccontato i suoi trascorsi napoletani da studente ed ha anticipato di aver dato disposizioni affinché i fedeli che si porteranno a Cerignola per la sua ordinazione episcopale vengano ben accolti e con gioia.

Tutti i presenti dunque hanno avuto la percezione immediata che il motto episcopale di Mons. Cirulli – Superimpendar pro animabus vestris (Mi consumerò per le vostre anime) – non sarà tanto una semplice formula programmatica, ma un vero e proprio manifesto di vita quotidiana.

Tratto da clarusonline.it – di A. F. – 17 ottobre 2017

  • Vito

    Quod erat demonstrandum ( come volevasi dimostrare), un’ottima persona e religioso.
    Orgoglioso di essere CERIGNOLANO per le persone buone e grandi come voi……..