«Dopo la tempesta, inevitabilmente, spunta l’arcobaleno. Oggi abbiamo definito, io e il Sindaco di Orta Nova, ogni controversia e ogni incomprensione relativamente alla gestione del servizio di raccolta urbana dei rifiuti. Gli avvocati sono all’opera per la stesura dell’ accordo definitivo, sulla base del verbale di intesa sottoscritto dal Sindaco Tarantino e dal Presidente del Cda SIA».

Questa l’informativa che il Sindaco Franco Metta invia alle testate giornalistiche per chiarire a che punto sia la questione e il contenzioso tra SIA e alcuni comuni del Consorzio, su tutti Orta Nova.

«Ho, contestualmente, alla presenza di Dino Tarantino e sulla base di una disposizione del Commissario Straordinario Grandaliano, sottoscritto una ordinanza con cui affrontiamo e risolviamo transitoriamente il problema della gestione dei rifiuti da raccogliere nelle nostre due Città – precisa il Primo cittadino -. Siamo ancora in emergenza. Contiamo di poterla gestire in maniera soddisfacente. Ma siamo perfettamente d’accordo nel perseguire una definitiva soluzione del problema attraverso l’intervento determinato e determinante della Regione».

«Martedì pomeriggio potrebbe essere, in Regione, il momento decisivo per una definizione strutturale del problema. Torna,  dunque, il sereno nei rapporti tra Consorzio e Comune di Orta Nova. Il confronto, anche aspro, e’ frutto della obiettivamente ardua necessità di contemperare tra loro gli interessi del Consorzio e di SIA con quelli dei singoli Comuni».

«Il Sindaco di Orta Nova, da buon Sindaco preoccupato della propria comunità, ha tutelato i propri interessi; ai quali non mi sono opposto per egoismo o indifferenza, ma per cercare il giusto equilibrio tra legittimi interessi del Comune e altrettanto legittimi interessi collettivi del Consorzio – racconta il Presidente – . Finalmente il cercato equilibrio è stato raggiunto, in un armonico contemperamento delle diverse necessità».

«E’ il vizio strutturale connaturato alla caratteristica del Consorzio: quali componenti del Consorzio siamo contemporaneamente proprietari di SIA e suoi clienti per il servizio. Ovvio che vi siano diatribe e disarmonie. Ma oggi con il Sindaco di Orta Nova abbiamo dimostrato che tra persone di buon senso,  anche se faticosamente, si trova una soluzione. Niente è risolto definitivamente».

«Ma le intese con Trinitapoli e San Ferdinando prima, con Orta Nova ora, dimostrano che tutti i nove comuni intendono difendere e risanare SIA. E così,  da oggi in avanti, procederemo con l’ auspicato intervento della Regione Puglia e del Presidente Emiliano. Ci aspettiamo buone risposte già nella prossima settimana – chiosa Metta –. Lavoriamo tutti uniti per questa definitiva ed organica soluzione». 

1 COMMENTO

  1. Tutti d’accordo nel risanare SIA. Come dire tutti d accordo nel risanare GEMA. un miraggio. Vulen puten pagan.

Comments are closed.