Castellano Udas Basket Città di Cerignola

Una vittoria e quattro sconfitte dopo cinque giornate di campionato, per la Castellano Udas suona un campanello d’allarme non indifferente. I biancazzurri di Marinelli, esaltati dalla vittoria di Perugia, avrebbero dovuto concedere il bis al Pala “Dileo”: invece arriva un ko contro il Basket Teramo (68-75) difficile da digerire. Eppure la partenza degli udassini era stata convincente con Kushchev e Gambarota che fanno segnare il primo minibreak (4-0): i biancorossi di coach Bianchi si affidano ai solisti di punta Salamina, Staffieri e Piccinini per mettere da subito in chiaro come si indirizzerà la gara; al primo quarto ospiti avanti di un punto 12-13. L’equilibrio si mantiene anche nel secondo periodo, con i “cannibali” che non mollano di un centimetro l’avversario con marcature asfissianti, ma manca un po’ di aggressività sotto canestro: Teramo sa approfittarne anche con un po’ di fortuna che non guasta, chiudendo avanti di 2 punti all’intervallo lungo (27-29).

Nella seconda parte dell’incontro, gli abruzzesi tentano la fuga solitaria e complici un possesso palla non impeccabile e qualche errore in attacco dei padroni di casa vanno alla penultima sirena sul 44-56. Ultimi 10′ in cui la Castellano Udas si risveglia all’improvviso: sotto di 12, grazie a Gambarota e Marchetti la sfida si riapre fino al -4. Teramo però beneficiando dei falli sistematici degli ofantini chiude la contesa dalla lunetta, portando a casa un successo pesante. Per la Castellano Udas obbligatorio riscatto da conquistare nel primo turno infrasettimanale della stagione, con la trasferta mercoledì a Senigallia, vittoriosa in casa del Giulianova per 74-85.

CLASSIFICA ALLA QUINTA GIORNATA 

Allianz Pazienza Cestistica San Severo 10; Teramo Basket, Giulianova Basket 85, Pallacanestro Frata Nardò, Malloni Bk Porto Sant’Elpidio, Globo Campli, Basket Recanati, We’re Basket Ortona 6; Di Pinto Panifici Bisceglie, Amatori Basket Pescara, Olimpia Matera, Rossella Virtus Civitanova Marche, Goldengas Pallacanestro Senigallia, Ristopro Fabriano 4; Castellano Udas Cerignola, Sicoma Val di Ceppo Perugia 2.

CONDIVIDI
  • exultras

    E ora due trasferte di fila a Senigallia e a s severo. Mah!

  • Bau bau

    Più che un campanello d’allarme, dovrebbe suonare una campana grossa come quelle di San Pietro! Svegliaaaaaa o si retrocede!!!!!!
    Ormai è una società guidata da incompetenti nel settore!
    Ogni volta ci si nasconde dietro al fatto che si perde nel finale ma c’è la siamo giocata…… ma le partite le vedete????? Sempre sotto di 10 e 12 punti!!! Squadra senza gioco!

  • Teste fuori dal sacco

    Oggi le interrogazioni di matematica e geografia sono andate male!!!!!
    Mi sa mi sa che quest’anno saranno tutti bocciati!
    Comunque scelte di mercato scellerate da parte del DS, fossi in lui cambierei il coach…. a no ma ds e coach sono la stessa persona, grandi in società nel fare queste scelte. La c Silver si avvicina.

    • iena

      e saracino ride …..

  • Il Profeta

    Tra massimo un paio d’anni Saracino tornerà a Cerignola con la serie B in tasca e l’udas navigherà tra Promozione e serie D giusto per mantenere le giovanili e il minibasket che sono un ottimo bancomat!

  • Bellomo

    Pio allora Teramo visto a Cerignola lo stesso che ci aveva battuto in c silver? Ma scusami io sono incompetente al vostro cospetto andiamo avanti io sono sempre dello stesso parere il salto di qualità lo deve mettere il coach / Ds quando ti trovi un roster di qualità media visto che il tutto lo a fatto lui alla prossima ,