Il Team Altamura compie l’impresa ed espugna il “Monterisi”: nella decima giornata di serie D, i murgiani rimontano due gol di svantaggio ed al 94′ passano, portandosi via tre punti pesantissimi. E’ la prima sconfitta interna in campionato dopo più di tre anni per gli ofantini, che dal settembre 2014 avevano sempre (o quasi) lasciato le briciole agli avversari. C’è Pollidori per Ciano in difesa, nel 4-2-3-1 confermato da Feola: in avanti Gambino supportato da Dascoli-Longo-Montaldi. Ginestra schiera un 3-5-2 con gli scattanti D’Anna e Figliolia in attacco e la colonna Dibenedetto in retroguardia. Partita viva fin da subito: Longo soffia palla ad un avversario, servizio per Montaldi che però perde l’attimo per battere a rete (7′). L’Altamura si fa vedere con il colpo di testa con palla a lato di poco ad opera di Figliolia al quarto d’ora, poi al 19′ Longo centra il palo pieno di sinistro su azione sviluppatasi dalla sinistra ed ospiti che si rifugiano poi in angolo. Dal susseguente corner, lo spiovente di Vicedomini è prolungato da Iannini, lo stesso Longo perfeziona sottomisura per il vantaggio gialloblu. Montaldi gira in maniera fiacca un cross basso dell’attivissimo Longo, al 34′ Dibenedetto svetta alto da corner, poi al 39′ esplode dalla lunghissima distanza una fucilata che Abagnale devia sul fondo. A pochi istanti dal termine del primo tempo, contatto in area barese fra Dibenedetto e Montaldi: il rigore appare solare, non per l’arbitro che ammonisce per simulazione la punta.

Il Cerignola parte bene nella ripresa: al 48′ Vicedomini conclude alto una manovra avvolgente, tre minuti più tardi su centro di Luca Russo Dibenedetto sfiora l’autogol con Morelli a rifugiarsi in angolo e a seguire Montaldi indirizza di testa la sfera verso l’incrocio, ma il portiere ci arriva. L’undici di Ginestra accetta il confronto a viso aperto e non si abbatte: è il legno a negare il gol al sinistro al volo di Casiello, ed è Benvenga poco più tardi a salvare sulla linea sul colpo a botta sicura di Figliolia. Al 58′, Vicedomini su punizione da posizione decentrata sorprende Morelli ed è raddoppio cerignolano. L’Audace ha il match point a disposizione al 62′: contropiede rapido, Longo vede respingersi la prima conclusione da Morelli, poi spedisce alto il tap in. L’avanti napoletano lascia il posto a Morra, Ginestra inserisce Montemurro per Aliperta: è il neoentrato (66′) a riaprire la sfida, segnando in rovesciata sulla sponda di D’Anna. L’incontro è vivacissimo e non ci sono pause: bel lavoro di Di Cillo (entrato per Dascoli) sulla sinistra, appoggio di petto di Montaldi e destro fulmineo di Gambino appena largo. Ancora Gambino incorna alto su tiro dalla bandierina di Vicedomini, ma la terza rete non arriva. Così, sugli sviluppi di un’altro corner, D’Anna si trova il pallone fra i piedi e lo spinge in fondo al sacco nell’angolino opposto per il 2-2 (81′). Un giro di lancette più tardi, Santaniello sfiora il ribaltone: il destro è a fil di palo ad Abagnale battuto. A recupero inoltrato, le sorti della gara si decidono: al 93′ Morra serve Luca Russo, il cui tiro trova l’opposizione di Morelli; sul ribaltamento di fronte, il classe 2000 Notaristefano scappa via sulla destra ed effettua un traversone che Di Senso deve solo spingere in rete di testa per la completa rimonta biancorossa.

Tanto amaro in bocca per il Cerignola, cui non è bastato un doppio vantaggio e diverse occasioni per avere la meglio di un Altamura quadrato e che ha creduto sempre nella possibilità di recupero: quarta vittoria consecutiva con l’avvento di Ginestra in panchina. Secondo stop in campionato per i gialloblu, domenica nuovo appuntamento casalingo contro la Sarnese, oggi superata in casa dal Potenza.

AUDACE CERIGNOLA-TEAM ALTAMURA 2-3

Audace Cerignola: Abagnale, Russo L., Benvenga, Pollidori (64′ Ciano), Dellino (85′ Ngom), Iannini, Vicedomini, Dascoli (57′ Di Cillo), Longo (63′ Morra), Montaldi, Gambino. A disposizione: Maraolo, Cappellari, Volteggi, Portaccio, Russo S.. Allenatore: Vincenzo Feola.

Team Altamura: Morelli, Cannito (59′ Santaniello), Dibenedetto, Caldore, Palermo, Di Senso S., Ostuni (74′ Notaristefano), Aliperta (65′ Montemurro), Casiello, D’Anna (85′ Gambuzza), Figliolia. A disposizione: Petruzzelli, Polimuro, Colaianni, Ruffolo, Marino. Allenatore: Ciro Ginestra.

Reti: 20′ Longo, 58′ Vicedomini, 66′ Montemurro (TA), 81′ D’Anna (TA), 94′ Di Senso S. (TA).

Ammoniti: Abagnale, Pollidori, Montaldi, Ciano (AC); Morelli, D’Anna (TA).

Angoli: 6-4. Fuorigioco: 1-1. Recuperi: 1′ pt, 5′ st.

Arbitro: Tremolada (Monza). Assistenti: Masini (Gorizia)-Fabris (Pordenone).

CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

Potenza 28; Team Altamura, Audace Cerignola, Cavese 22; Gravina 19; Taranto 18; Az Picerno 15; Sarnese 13; Pomigliano 12; Gragnano 11; Nardò 10; Sporting Fulgor, Frattese 9; Turris 8 (-6); Francavilla in Sinni 7; Aversa Normanna, Manfredonia 5; Alto Tavoliere San Severo 3.

CONDIVIDI
  • Eric

    Mandatelo via basta nn ne possiamo piu vedere prime donne che nn sudano la maglia !!!!! Se il miater nn ha gli attributi si faccia da parte anche lui.

    • Adolfo

      Fatt bunnnnn !!!! Me e po me a spenn vind eur ch vd sta squadr!!!

  • Lorenzo che guida i pullmann.

    INCREDIBILE………………..ASSURDO…………………MA E’ SUCCESSO!!!!!