Era importante ripartire e restituire tranquillità dopo un periodo abbastanza particolare: l’Audace Cerignola con al debutto il neotecnico Teore Grimaldi non sbaglia contro la Sarnese, conquistando la vittoria col punteggio di 4-1. L’allenatore campano vara un 3-4-3 che vede il ritorno in campo dopo circa un mese e mezzo di Di Bari in difesa; torna anche Cappellari, Pollidori riprende la sua postazione in mediana con Carmine Marinaro, Vicedomini e Di Cillo; tridente con Luca Russo, Longo e Morra. Dall’altra parte, Gazzaneo schiera un 4-4-2 con osservato speciale Favetta, in uno schieramento dall’età media molto bassa. E’ subito in discesa il match per gli ofantini: al 2′ Luca Russo centra radente per Pollidori, che in area piccola non ha difficoltà a depositare la palla in fondo al sacco. I padroni di casa provano a cercare il raddoppio direttamente dalla bandierina con Vicedomini, gli ospiti si fanno vedere con la telefonata conclusione di Sburlino. Morra suggerisce in verticale per Longo, il cui sinistro è alto: l’attaccante campano però un minuto dopo strappa applausi al “Monterisi”. Luca Russo ancora in versione assistman: sul traversone non ci arriva Morra, Longo stoppa di petto e con una splendida rovesciata lascia di stucco Russo che nulla può sulla perfetta esecuzione acrobatica (20′). Morra viene anticipato poco dopo dal portiere in uscita, a seguire il sinistro di Calemme termina di poco a lato. Non disdegna le belle giocate l’Audace, in una di esse Di Cillo serve Morra, il quale cicca malamente col destro. Si va all’intervallo con i cerignolani forti del doppio vantaggio.

L’avvio della ripresa è favorevole ai campani: Nappo tenta la fortuna dalla distanza, Abagnale alza in angolo. Il numero uno gialloblu sventa anche una punizione di Favetta al 56′, poi Morra gira fuori misura un corner di Carmine Marinaro. E’ il 60′ quando il Cerignola fa tris: Pollidori ringhia su un granata e recupera la sfera favorendo l’inserimento in profondità di Longo, tracciante a centroarea dove Morra anticipa difensore e portiere avversari per il primo gol stagionale dell’ariete. Gara che sembra ormai archiviata, invece una leggerezza di Ciano agevola la fuga di Calemme sulla sinistra, appoggio per il subentrato Cacciottolo che accorcia il divario (73′). La Sarnese quasi riapre la contesa col destro a giro di Calemme, di un soffio fuori, mentre Abagnale c’è sul tentativo di Auriemma. Il quarto gol ofantino arriva all’88’: Portaccio (da poco in campo al posto di Luca Russo) ruba un ottimo possesso sulla fascia destra e trova in area Longo, il cui intelligentissimo colpo di tacco libera Vicedomini che non fallisce per la seconda marcatura personale consecutiva. Da segnalare nel recupero l’esordio fra i gialloblu del classe 2001 Compierchio, in luogo di Longo, cui l’intero stadio ha tributato una standing ovation per la maiuscola prova odierna.

Il Cerignola si rialza immediatamente e può guardare con serenità alla prossima trasferta in casa della Frattese, oggi sconfitta a Taranto. Il principale proposito per le “cicogne” è allontanare definitivamente le nubi addensatesi nelle ultime due settimane, inseguendo a piccoli passi chi è davanti in classifica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDACE CERIGNOLA-SARNESE 4-1

Audace Cerignola: Abagnale, Cappellari, Ciano, Di Bari, Marinaro C. (76′ Ngom), Vicedomini, Pollidori (90′ Dellino), Di Cillo, Russo L. (84′ Portaccio), Longo (92′ Compierchio), Morra. A disposizione: Maraolo, Cirulli, Parise. Allenatore: Teore Grimaldi.

Sarnese: Russo A., Nasto (80′ Auriemma), Ammendola (65′ Cacciottolo), Nappo, Arpino (24′ Miccichè), Pepe, Sburlino (46′ Salvato), Langella, Favetta, Talia (46′ Tortora), Calemme. A disposizione: Di Donato, Sannia, Saginario, Di Palma. Allenatore: Valerio Gazzaneo.

Reti: 2′ Pollidori, 20′ Longo, 60′ Morra, 73′ Cacciottolo (S), 88′ Vicedomini.

Ammoniti: Longo (AC); Ammendola, Cacciottolo (S).

Angoli: 3-7. Fuorigioco: 0-3. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

Arbitro: Loffredo (Torino). Assistenti: Testa (Campobasso)-Pavone (Sesto San Giovanni).

CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

Potenza 31; Team Altamura, Audace Cerignola, Cavese 25; Taranto 21; Gravina 19; Az Picerno 18; Gragnano 14; Pomigliano, Sarnese 13; Nardò 10; Sporting Fulgor, Frattese 9; Turris 8 (-6); Francavilla in Sinni 7; Aversa Normanna 6; Manfredonia 5; Alto Tavoliere San Severo 3.

CONDIVIDI
  • Enrico

    Via la banda fernandez e il Cerignola oggi regala una bella vittoria ai suoi tifosi.
    Finalmente si vede un buon gioco, voglia di vincere e la cattiveria giusta, caratteristiche che fino a questo momento sono mancate.
    Avanti così ragazzi questo è il gruppo giusto. A Cerignola i mercenari non li vogliamo…..

    • ElDiablo

      Credo proprio che l’allontanamento di Fernandez sia stata la vera mossa giusta da parte della società
      Forza Audace

  • Lillino

    DALL DALLL AMA VENC SEMP