E’ stato un sabato sera ricco di emozioni quello vissuto dalla Errico Tecnomaster.biz Fenice a Molfetta, una partita sofferta per la squadra allenata da coach Tauro.
 La partita inizia alle 18:30 sotto i migliori auspici con i Diavoli Rossi che, grazie ai colpi di Mancini (alla fine risultato essere il migliore in campo nelle fila Fenice) e di Perilli riescono a portare a casa il primo set, anche se con qualche patema di troppo, con un perentorio 19-25. La partita non è delle più tranquille: in panchina Mr. Tauro si agita, si scalda e capisce che la battaglia sarà dura.  Il secondo set è giocato totalmente punto a punto fino alla chiusura, con un 26-24 per gli avversari. La ricezione non proprio perfetta della Errico Tecnomaster.biz stride con la grande difesa molfettese, particolare che fa la differenza. Il Molfetta pareggia il conto dei set 1 a 1.
Il terzo set è un prolungamento del secondo, tanta malasorte per i ragazzi della Errico Tecnomaster.biz, che sprecano dei punti chiave in momento strategici del set. Il ritmo della partita incalza, la gara si fa dura e la pressione in campo sale alle stelle. Ribaltamenti continui di punteggio, ma l’andazzo è lo stesso del secondo. La Fenice cede il set per 25-23 e si va sul punteggio di 2 a 1 per i padroni di casa. 
In panchina l’aria è rovente, Tauro serra le fila Fenice, provando a cambiare tattica invertendo i martelli e cambiando strategia in battuta. La squadra risponde con orgoglio e cuore allo smacco subito dai molfettesi. Il risultato parla chiaro 18-25 per la Fenice e 2 set pari, con un set mai in discussione. 
Il quinto set è stata pura torcida molfettese in un clima a dir poco rovente. I ragazzi di Mr. Tauro perdono lucidità e il controllo della situazione sfugge di mano. Mitidieri, autore di una prestazione opaca sino a quel momento, si lascia andare e risponde alla provocazione di un avversario, ma viene prontamente spedito sotto la doccia dall’arbitro.
 Il set a questo punto è confusione, poca pallavolo e tanta rabbia e il Molfetta, sul suo campo, si dimostra un avversario veramente duro da affrontare. Il set si chiude 15 a 9 per Molfetta e la gara 3 a 2.
Ora testa e cuore alla prossima gara. Per la Fenice è fondamentale affrontarla con freddezza, lucidità e determinazione, come chiarisce coach Tauro: “È stata una partita stranissima. Vi do solo due dati, che ritengo significativi: abbiamo terminato la gara facendo più punti complessivi degli avversari, 106 noi a fronte dei loro 102.
 Uno dei nostri giocatori ha fatto 6 punti nel primo set e 0 errori; nel secondo ha fatto 1 punto e 2 errori, con conseguente punto per gli avversari, che erano rimasti identici in campo. Questo vuol dire che il problema è stato di tipo mentale ed è su questo che dobbiamo lavorare. Ci rialzeremo, più forti di prima.”. La parola d’ordine per i Diavoli Rossi, quindi, è affrontare con umiltà e voglia di vincere il prossimo impegno casalingo contro Ruffano, fissato per sabato 11 novembre alle 20:30 presso il Pala Di Leo.
CLASSIFICA ALLA SECONDA GIORNATA
Pallavolo Martina, Asd Volleyball Lucera 6; Pallavolo Molfetta, Errico Tecnomaster.biz La Fenice Cerignola, Toma Carburanti Ruffano 4; Volley Club Grottaglie 3; Trivianum 2; Synteg Volley Cassano 1; Unipol Sai Lucera, Justbritish Volley Bitonto, Laica Lecce Volley 0.
CONDIVIDI