Giornata numero 5 dei principali campionati di volley: archiviato il weekend del tiebreak, con le nostre formazioni a prevalere sugli avversari nel set decisivo, si torna in campo per confermare progressi e buon sensazioni del precedente turno. Solo l’Ecolav Udas giocherà fra le mura amiche, trasferte invece per Dilillo Libera Virtus e Fmi Shop Pallavolo Cerignola. Nella B unica maschile, i biancazzurri di Pozzi ricevono domenica (ore 18) la Romeonormanna Aversa, in una sfida che si prospetta assai interessante vista la poca distanza in classifica fra le due squadre. Gli udassini occupano la quinta posizione con 8 punti, subito dietro i campani con una lunghezza in meno. L’Ecolav arriva dal 2-3 in casa della Pallavolo Bari, un successo maturato attraverso una prestazione altalenante sciupando un doppio vantaggio ma col ritorno alla giusta mentalità nelle fasi decisive, consentendo di collezionare la seconda affermazione consecutiva. Ora un confronto per valutare meglio la tenuta e le potenzialità sicuramente alte di Palmieri e compagni, alla ricerca di una striscia di risultati utili che possa far insediare ancor più stabilmente gli ofantini nelle piazze che contano della graduatoria. Occhio però all’Aversa, capace di strappare un punto all’attuale capolista Leverano nell’ultima uscita lontano da casa e che arriva dal netto 3-0 rifilato ad Ostuni una settimana fa.

Sarà impegnata domani a Roma la Dilillo Libera Virtus, per sfidare in campo avverso il Volleyrò Casal de’ Pazzi (ore 18.30) nel girone D di B1 femminile. Le gialloblu di Albanese e Dilucia hanno piegato al quinto set il Maglie ed hanno cancellato lo zero dalla casella dei punti: una prova gagliarda e di carattere ha permesso di festeggiare la prima vittoria, non senza qualche rimpianto perché il match poteva essere chiuso nel quarto set, quando le virtussine hanno vanificato un vantaggio di cinque-sei punti. Con il morale rigenerato, la Libera Virtus cerca continuità ma non sarà facile al cospetto di una delle migliori società italiane a livello giovanile. Il Volleyrò infatti schiera una formazione under 18 e si contraddistingue come fucina di talenti per il volley nazionale, con scudetti di categoria conquistati in serie: c’è infatti un precedente nella stagione 2015/2016 nei playoff promozione di B2 e le capitoline eliminarono le cerignolane al primo turno. Il Casal de’ Pazzi ha totalizzato 7 punti ed ha un bilancio in perfetta parità con due vittorie ed altrettante sconfitte, davanti al proprio pubblico è a punteggio pieno senza aver ceduto set alle avversarie. La Dilillo non vuole tornare a casa però a mani vuote e proverà a muovere la classifica sfruttando la maggiore esperienza delle sue giocatrici migliori.

Ancora una trasferta in Sicilia per la Fmi Shop Pallavolo Cerignola: domani (ore 15.30) il confronto col Primeluci Geolive Castelvetrano, compagine da qualche anno stabilmente nella quarta serie nazionale. Il sestetto guidato da Pino Filannino finora non ha mai fallito in trasferta ed ha raccolto sei punti col Torretta ed a Siracusa: il quarto posto testimonia l’avvio indubbiamente positivo delle fucsia, che non hanno pagato l’emozione e lo scotto della prima apparizione in un torneo così difficile. Castelvetrano conta 7 punti in classifica e si affida al fattore campo per scavalcare le cerignolane issatesi a quota 9 dopo la grande rimonta di sabato scorso ai danni della Maia Dentis Sicilia Catania. La Fmi Shop, recuperata capitan Mancuso, ha dimostrato una volta in più di avere carattere e determinazione, fattori che contano molto per ben figurare contro rivali agguerrite ed attrezzate. L’ottimo apporto in prima linea di Ameri, Tralli e Bisceglia e la buona intesa con la regista Catalano sono le armi principali da opporre alle siciliane: la difesa capeggiata da Rubino invece cercherà di limitare al massimo le offensive della compagine trapanese.