Buono il pareggio degli Uniti per Cerignola in quel di Manfredonia: nella seconda giornata di Coppa Italia, il duo Maratea-Guercia funziona e nonostante un goal subito, Sciannamea riesce ancora una volta a blindare brillantemente la porta. Ottime prestazioni per Frisani che marca duro, ma è la murgiana Carlone a splendere sulle fasce. Per l’occasione, mister Patetta ha schierato: Sciannamea in porta, Guercia in attacco, Maratea e Dantone sulle fasce e Frisani in difesa. Per le sipontine in campo: Palumbo E. in porta, Maccione, Palumbo, Castriotta e Ciociola.

Nei primi minuti della partita, la forza del Manfredonia 2000 inizia a farsi sentire: la veloce Palumbo ci prova dall’area in due differenti occasioni, poi passa la palla d’oro alla compagna Maccione che penetra nella porta ofantina sorpendendo la Sciannamea. Con l’1-0 per le padrone di casa, le ofantine iniziano a costruire azioni a ruota: Guercia non centra il bersaglio da centrocampo, Frisani e Dantone vengono respinte dall’infallibile Palumbo E. e restano vani i tentativi di Maratea dalla fascia. Il primo tempo si conclude con il vantaggio delle biancoblu.
Nel secondo tempo gli Uniti per Cerignola ritrovano la serenità e con la giusta carica, fanno gioco di squadra: Frisani picchia duro sulle avversarie, il bomber Guercia viene fermata bruscamente dalla stessa Palumbo E., il destro di Maratea non riesce ad incidere. Con i ritmi sempre rinnovati, Patetta non si accontenta e chiama il cambio: escono Dantone e Frisani, dentro Carlone e Dilucia. La mossa ofantina sembra esser immediatamente quella corretta: Carlone chiama la carica con il suo pesante pressing, il gioco del Manfredonia 2000 presenta serie difficoltà. Il capitano Dilucia frena la Palumbo in area, Guercia trova l’intervento dell’altra Palumbo in due sequenze consecutive. L’arbitro segnala quattro minuti di recupero: il piccolo tifo cerignolano riaccende i motori per il pareggio conquistato dalla stessa Guercia in area. Sulla nuova parità, Carlone ci prova dalla fascia ma non conclude, Sciannamea è attenta su Bosco ed il match si conclude definitivamente. Un ottimo risultato per le ofantine che, dopo il burrascoso inizio di stagione, sembrano essersi compattate come gruppo. Nel prossimo turno, ritorna il campionato e gli Uniti per Cerignola saranno nuovamente ospiti del Manfredonia 2000.