Continua a crescere il numero di italiani collegati ogni giorno a internet. Nel mese di settembre la quota di utenti unici mensili ha toccato la cifra record di 32,7 milioni, portando la total digital audience nazionale a raggiungere il 60% della popolazione. È quanto emerge dal periodico monitoraggio effettuato da Audiweb e basato sull’analisi di traffico da mobile (smartphone e tablet) e da PC. Nel giorno medio sono stati più di 25 milioni gli italiani che hanno effettuato almeno una volta l’accesso alla rete, trascorrendovi in media 2 ore e 11 minuti. Numeri importanti che sottolineano la crescita della navigazione in mobilità e la preferenza sempre crescente degli utenti per contenuti video e social network.

Entrando nel dettaglio dei dati dell’analisi, emerge l’aumento della forbice tra chi si collega da postazioni fisse e chi preferisce optare per la connessione in mobilità: i primi hanno toccato a settembre la quota di 11 milioni (pari al 20% della popolazione) mentre i secondi, circa il 51,8% della total digital audience, sono stati 22,7 milioni. Dominio del mobile anche nel tempo trascorso online. Basti pensare che l’80,4% del tempo che gli italiani trascorrono sul web è generato da smartphone e tablet.

Rimane pressoché invariata e simile all’ultima rivelazione Audiweb la tipologia dell’offerta online e i contenuti che gli utenti ricercano di più durante la navigazione. A guidare la classifica dei servizi preferiti ci sono ancora una volta quelli dedicati alla ricerca di contenuti e servizi online, la categoria “Search”, seguita dai portali generalisti che attirano l’89,3% degli utenti in rete e dai servizi e strumenti online che rientrano nei cosiddetti “Internet Tools / Web Services” (l’87,2%).

A crescere ulteriormente sono state due categorie: i social network con l’86,1% e i siti e app dedicati alla distribuzione, realizzazione e fruizione dei contenuti video (la categoria “Video/Movies” con 82,1%). Si tratta di una crescita non casuale e che trova la sua ragion d’essere in offerte sempre più varie e capaci di attirare pubblici estremamente diversificati. Social network come Facebook e Instagram aumentano periodicamente le proprie funzionalità (Marketplace e dirette video le ultime in ordine di tempo) facendo crescere il numero di connessioni e il tempo trascorso sulle piattaforme.

Allargamento dell’offerta che ha interessato anche i contenuti video, dagli esperti considerati il settore con più possibilità di sviluppo della rete. Si moltiplicano così servizi di streaming come Amazon Prime Video e Infinity Tv e crescono piattaforme di trasmissione di video in diretta come Twitch, dove milioni di utenti ogni giorno seguono le imprese dei videogiocatori più famosi.

Possibilità di sviluppo ben chiare anche a importanti operatori del gaming come PokerStars che in tempi recenti ha lanciato PokerStars Tv, un’app mobile per visualizzare i video dei migliori tornei e per seguire le dirette streaming degli eventi principali organizzati. Nuovi programmi e nuove offerte che hanno trascinato i contenuti video tra i preferiti della digital audience italiana.

Chiudiamo con l’analisi socio-demografica dei dati della rilevazione. Nel giorno medio a settembre, sono stati connessi alla rete il 46,3% degli uomini (12,6 milioni) e delle donne (12,8 milioni). A usufruire principalmente della rete e a trascorrervi la maggior parte del tempo sono gli italiani di fascia d’età compresa tra 18 e 24 anni (il 66,5% di loro si collega almeno una volta al giorno). Soprattutto tramite dispositivi mobile: il 62,8% preferisce connettersi con il proprio smartphone o tablet rispetto ai PC tradizionali. Un sistema di collegamento alla rete che va per la maggiore proprio tra i giovani e le donne: a settembre queste ultime hanno dedicato alla fruizione da mobile 2 ore e 26 minuti al giorno.

CONDIVIDI