Due settimane dopo il blitz esterno ai danni della Frattese, nuova trasferta nell’hinterland napoletano per l’Audace Cerignola: nella 14ma giornata del campionato di serie D (girone H), ad attendere gli ofantini ci sarà il Pomigliano. Gli uomini di Teore Grimaldi sono stati fermati domenica scorsa nel derby dal San Severo: un 2-2 che non si è tramutato in vittoria malgrado un secondo tempo giocato costantemente nella metà campo avversaria e con numerose occasioni sventate dai portieri giallogranata. Si conferma così che il torneo di quarta serie non consente e non concede pause o incontri sulla carta più abbordabili, ogni domenica si deve battagliare sportivamente con il rivale di turno e nulla è scontato. Ciononostante, in casa Audace si guarda al bicchiere mezzo pieno: come sostenuto dallo stesso tecnico nell’immediato dopo gara, esclusi un paio di blackout nel primo tempo che sono costati i gol dell’Alto Tavoliere, la prestazione è stata intensa e allo stesso tempo sfortunata; sette punti in tre partite sono comunque un ottimo bottino e l’allenatore campano ha dichiarato che bisognerà continuare a lavorare sul sentiero tracciato nelle ultime settimane. Positivo anche l’esordio del brasiliano Louzada, in gol dopo appena 4′ e già entrato nel cuore dei tifosi: finché ha avuto benzina nelle gambe, l’esterno ha sciorinato tecnica, scatto ed imprevedibilità sulla fascia, sicuramente un elemento che sarà assai utile alla causa ritrovando la piena e completa forma. Per il match di domani è recuperato Massimo Pollidori, la cui assenza si è fatta sentire col San Severo: il barlettano pronto a riaffiancare Vicedomini in mediana, probabilmente l’unica modifica da apportare all’undici di partenza. Obiettivo portare a casa i tre punti, per addentrarsi alla finestra di mercato con vigore aggiungendo i tasselli necessari allo scopo di rimpinguare un organico al momento piuttosto esiguo.

Il Pomigliano occupa l’ottavo posto in classifica con 16 punti ed un bilancio complessivo di quattro vittorie, altrettanti pareggi e cinque sconfitte: in panchina siede Marco Nappi, da calciatore giramondo ha vestito maglie importanti come quelle di Genoa, Fiorentina, Udinese e Atalanta. Al sedicesimo anno consecutivo in serie D, la società napoletana non cambia l’obiettivo centrato nelle ultime stagioni, una salvezza tranquilla e senza particolari difficoltà: al momento le aspettative sono pienamente rispettate. Pomigliano che battendo la Sarnese in trasferta ha posto fine ad una astinenza di successi che durava da sei turni: in casa proviene da tre ko consecutivi, l’ultima gioia interna il 3-0 al Taranto ad inizio ottobre. I calciatori che costituiscono l’ossatura della squadra sono il portiere Alcolino, il difensore Djibo, il centrocampista Alfano, gli attaccanti Konatè e Marzullo.

Calcio d’inizio al “Paolo Boresellino” di Volla alle ore 14.30, con la direzione arbitrale affidata al sig.Biffi, della sezione di Treviglio.

CONDIVIDI