L’Udas assapora la gloria prima di perdere al tie break: in quel del Pala Dileo, la BCC Leverano si porta a casa il match per 2-3. Per la partita casalinga, l’Ecolav Udas è scesa in campo con: Lanzone, Testagrossa, Illuzzi, Durante, Gabriele, Palmieri e Sardanelli nel ruolo di libero. Per gli avversari: Serra, Galasso, Orefice, Laterza, Franco, Sergio e Scrimeri.

Partono bene i padroni di casa con i primi due attacchi vincenti del duo Gabriele-Palmieri ed il muro di Durante su Sergio: i biancazzurri spingono forte grazie ad un ace di capitan Lanzone ed altre due bordate dello stesso duo. La scia positiva sembra vacillare a causa di un grintoso Sergio e di un determinato Galasso: entrambi vanno più volte a segno ed il Leverano sorpassa. Il muro di Orefice su Durante ed il colpo destro di Galasso su Gabriele sono fatali per l’Udas, il primo set si conclude 23-25. Anche nel secondo parziale i “leoni” si portano immediatamente avanti ma questa volta solo per restarci: Gabriele apre in bellezza, Palmieri mura Sergio e dopo il timeout chiamato dagli ospiti, Testagrossa fa ace e Palmieri brucia il muro siglando il 13-9. Con il palazzetto gremito di gente gli ofantini non vogliono far brutta figura: Palmieri chiama la carica di nuovo dal servizio, Testagrossa bene sottorete ed ancora Palmieri a firmare le conclusioni che fanno pareggiare i conti all’Ecolav (25-16).
Nonostante un secondo parziale di tutto rispetto, i padroni di casa barcollano nel terzo a causa di un botta e risposta serrato (8-8). Palmieri si dimostra ancora una volta in giornata così come Testagrossa, ma quando i giochi sembrano essersi rimessi apposto per l’Udas il primo tempo di Scrimeri e Galasso spalancano le porte alla riscossa della capolista. Dopo il mani out firmato da Orefice ed un precisissimo servizio vincente di Sergio, i brindisini si riportano in vantaggio (22-25). Continua la corsa all’ultimo punto anche nel quarto periodo: Palmieri sblocca la parità sul 7-6 con un lungolinea che accende il tifo; Testagrossa si conferma e Illuzzi accende ancor più un feroce Palmieri che nel giro di quattro sequenze porta la propria squadra direttamente al 19-16. Sul punteggio a favore cerignolano, Sardanelli salva palloni impossibili ed è l’immarcabile Palmeri a concludere per 25-22.
Se da una parte c’è l’Ecolav Udas che immagina la vittoria, dall’altra il Leverano pianifica il colpaccio nel tie break: Sergio si scatena con un diagonale, Orefice detta legge su Sardanelli. Replica udassina col primo tempo di Lanzone, Orefice sorprende Palmieri in due occasioni differenti. Sul 10-12, gli ofantini tentano l’impossibile: Gabriele sigla un diagonale, Leverano tiene ed Orefice riesce ad entrare nel muro consegnando il match per 12-15 alla Bcc. Nel prossimo turno, per i biancazzurri l’ostica trasferta campana contro il Marigliano.
CLASSIFICA GIRONE G ALLA SETTIMA GIORNATA
Bcc Leverano 19; Snav Folgore Massa, Romeonormanna Aversa, Emrafoods Gis Pallavolo Ottaviano 15; Tya Marigliano 13; Pallavolo Bari 11; Florigel Andria, Ecolav Udas Cerignola, Giocoleria Virtus Potenza 10; Fulgor Tricase, Erredi Assicurazioni Taranto 9; Orthogea Ostuni 8; Matervolley Castellana Grotte 3; Olimpia Galatina 0.
CONDIVIDI