Al via domani, giorno 1 dicembre, le domande per l’accesso al REI, misura di contrasto alla povertà promossa dai governi Renzi e Gentiloni. Si tratta di un assegno mensile fino a massimo 18 mesi con importo variabile da 190 a 485 euro per le famiglie con più di cinque componenti. Tra i requisiti un ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro e un patrimonio immobiliare superiore a 20.000 euro (esclusa la casa di abitazione. Una domanda, per l’ammissione al beneficio, da presentare presso i Comuni o gli enti incaricati.

«Il REI rappresenta un altro passo verso la lotta alla povertà, arrivando a raggiungere oltre 400.000 famiglie. Ora – afferma il segretario Pd Sabina Ditommaso – è necessario che l’Amministrazione Comunale s’impegni a garantire ai cittadini massima tempestività nell’attività di raccolta e trasferimento delle informazioni all’INPS, mettendo a disposizione personale utile allo svolgimento esclusivo di tale attività» chiosa la segretaria.

CONDIVIDI