Il confortante successo contro Ortona nell’infrasettimanale per 79-83, riaccende l’interesse per i biancazzurri di Gigi Marinelli, attesi domani ad un importante crocevia per la salvezza al Pala “Dileo” (ore 18) contro la Janus Fabriano. Inutile nascondere che in caso di vittoria il cammino potrebbe davvero mettere una luce nuova nell’ambiente ofantino, contrassegnato da infortuni, scelte di mercato discutibili ed un gioco che faticava ad essere compreso. Il recupero di Tredici, l’esplosione di Colonnelli (nell’ultima prestazione a referto 29 punti, ndr), uniti alle positive prestazioni di Marchetti, Kushchev e Gambarota, dicono che si può ancora sperare in una corsa per la salvezza che ai più sembra stregata. Proprio Gigi Marinelli dal sito udassino plaude positivamente alla prestazione della squadra e invita a non sottovalutare Fabriano: «Mi preoccupano i loro esterni che potrebbero metterci in difficoltà, noi dobbiamo essere bravi a sfruttare le loro pecche: per parte nostra daremo come sempre il massimo».

La Janus Fabriano guidata da Daniele Aiello si trova in classifica con 8 punti (quattro vittorie e otto sconfitte): punta in attacco su Bugionovo insieme a Dri e De Angelis in cabina di regia con Bruno in difesa. Già incontrato la scorsa stagione in fase playoff, il quintetto marchigiano conta con un po’ di fortuna a centrare l’impresa in terra dauna, lasciandosi il periodo buio alle spalle.