Domenica speciale in casa Audace per l’ultima gara del 2017: ospiti, nella diciassettesima giornata del girone H del Campionato di Serie D, i lucani dell’AZ Picerno. Gli uomini di Teore Grimaldi, in serie positiva da sei turni, mordono posizioni e si trovano oggi a due punti dalla capolista Altamura, e a una sola lunghezza dal Potenza, grazie anche al filotto di tre vittorie consecutive nelle ultime tre gare.

La squadra del Presidente Nicola Grieco non ha mai nascosto le proprie ambizioni, e l’arrivo del nuovo allenatore sembra aver portato linfa vitale e rinnovato entusiasmo a tutto l’ambiente. Vincere aiuta a vincere, perciò gli ultimi tre punti del 2017 sono un obiettivo da non fallire. Ne è una ulteriore dimostrazione lo sforzo che la proprietà sta facendo in sede di mercato invernale, dopo il ritorno di Loiodice e gli arrivi di Allegrini, Louzada, e Moro (in attesa del giovanissimo Donnaruma). Quest’ultimo – il centrocampista ex-Empoli – esordirà con ogni probabilità nell’undici titolare che sarà completato dal solito Abbagnale tra i pali, coppia di difesa con Di Bari-Allegrini al centro e Di Cillo-Russo sulle fasce; a centrocampo i muscoli di Pollidori e la fantasia di Marinaro, mentre in attacco, a fianco di Longo e Loiodice, dovrebbe esserci ancora l’under Cianci (classe 2000), poiché Louzada è alle prese con la varicella. Se dovesse farcela invece il brasiliano sarà necessario inserire un under, probabilmente Ngom a centrocampo. Intanto in queste ore gli ofantini hanno salutato Carlo Vicedomini, accasatosi in Eccellenza nella fila del Casarano.

L’AZ Picerno, allenata da Pasquale Arleo, giunge al Monterisi dopo la sconfitta casalinga contro la Sarnese, non proprio ben digerita da tutto l’ambiente. Occupa la settima posizione, con 25 punti, frutto di sette vittorie, cinque sconfitte e quattro pareggi. E’ una formazione che raccoglie più in trasferta (14 punti) che in casa (11 punti). I rossoblù, che si dispongono con un 3-4-3, valuteranno le condizioni di Giordano, mentre pare sia stato completamente recuperato Matinata. Si disporranno in campo, con ogni probabilità, con Ioime tra i pali, Imbriola-Carrieri-Impagliazzo terzetto difensivo; a centrocampo il ritorno di Matinata, coadiuvato da Agresta, Franzese e Sgovio. Nel tridente offensivo Emanuele Esposito e il giovane cerignolano (classe 1998) Cristofaro Morra a suggerire per l’unica punta Romano. Già nelle parole post Sarnese il mister della Polisportiva ha confermato la volontà di invertire la rotta senza cercare alibi dal mercato, nonostante le partenze, tra gli altri, di Cruz e Boachie.

La direzione di gara sarà affidata al sig. Andrea Bindella di Pesaro, coadiuvato dal primo assistente, Lorenzo Colasanti (Grosseto), e dal secondo assistente Angelo Vannini (Siena). L’appuntamento è per le ore 15, domenica 17 dicembre, al “Domenico Monterisi” di Cerignola.