L’anno 2017 si chiude amaramente per la Castellano Udas: nella 15ma ed ultima di andata del campionato di serie B, i biancazzurri di Gigi Marinelli subiscono una sconfitta per 61-76 da un Bisceglie che solo nell’ultimo quarto imprime la fuga vincente del match. La prima parte di gara vede Sabbatino in campo dal 1′ e Gambarota nell’inedito ruolo di playmaker: gli ofantini confezionano un buon gioco ed ottengono un primo minibreak di 8-2; Bisceglie si affida ad Azzaro e Di Emidio che dalla distanza fanno male eccome, tant’è che risulteranno fra i migliori dell’intera gara. La sfida è godibile e la difesa udassina sa farsi rispettare con Kushchev, Ippedico e Gambarota: non è da meno la sponda ospite, che riuscirà a restare sempre nella scia dei “cannibali”. All’intervallo lungo la Di Pinto Panifici sarà sotto di un punto (34-33). La seconda parte del match comincia con la Castellano Udas che opera un +5 in apertura di terzo quarto con Tredici e Gambarota (46-42), Bisceglie si affida ai falli sistematici e a qualche decisione arbitrale avversa che scatena le proteste di tifosi e panchina locale. Non manca qualche muso duro difficile da gestire alla penultima sirena ed è parità sul 50-50.

Diventano così decisivi gli ultimi 10′ dell’incontro: nella circostanza si scatena Di Emidio che non fallisce nel tiro da tre e dà al Lions Bisceglie la fuga vincente, mentre i biancazzurri così come era avvenuto nelle ultime quattro partite per il quintetto di Sorgentone, cedono la vittoria agli avversari. Dopo il girone di andata, la Castellano Udas chiude con 10 punti in classifica (cinque vittorie e dieci sconfitte): dati che preoccupano, unito ad un campanello d’allarme suonato già da qualche settimana. Facile prevedere polemiche e critiche, da non escludere novità: adesso bisognerà rimboccarsi le maniche per un girone di ritorno che si preannuncia irto di difficoltà. Si torna in campo il 7 gennaio 2018 al Pala “Dileo” contro Campli, vittorioso su Teramo 94-72.

CLASSIFICA GIRONE C ALLA QUINDICESIMA GIORNATA

Allianz Pazienza Cestistica San Severo 30; Amatori Basket Pescara 20; Basket Recanati, Globo Campli 18; Goldengas Pallacanestro Senigallia, Teramo Basket, Di Pinto Panifici Bisceglie, Rossella Virtus Civitanova Marche, Malloni Bk Porto Sant’Elpidio, Olimpia Matera 16; Giulianova Basket 85 14; Pallacanestro Frata Nardò 12; Castellano Udas Cerignola, Ristopro Fabriano 10; Sicoma Val di Ceppo Perugia, We’re Basket Ortona 6.

 

CONDIVIDI
  • 3

    Siete rimasti in tre tre somari.tre briganti

  • Armani

    Ahahahahahahaahahahahahahaha
    Tre Somari
    Tre Briganti
    Chissà chi sono??????
    Quelli che stanno facendo colare a picco l’udas!
    No Money No Party!!!!!!

  • Xmas

    Ma la cena di Natale perché non è stata fatta???? Ormai si erano mangiati tutto già prima di Natale!

  • Batman

    Qualche santone del basket mi saprebbe dire perché l’udas non è più seguita come negli anni passati? Il palazzetto è sempre semi vuoto o semi pieno se preferite…. fatto sta che è proprio vero sono rimasti i soliti quattro gatti della cricca e nulla più! Che peccato, avete rovinato tutto!

  • Gomorra

    Non replicano più…. sono scoparsi tutti!!!!! Se poi tra un mese vincono per caso una partita escono come le lumache dopo la piaggia, sempre se tra un mese esiste ancora la squadra perché al 99% si sente dire in giro che salta il banco!

    • Cutrone

      Non replicano più perche molti loro giocatori stanno attivamente cercando un altra squadra sia perche non li pagano e sia per contrasti con l allenatore. Per capirci quello che scarica le colpe sui giocatori dopo averli scelti.

      • Figo

        oppure quello che dice avevamo pochi soldi ma ripeto come in altre occasioni precedenti il ds/allenatore deve dimostrare di metterci qualche cosa di suo che fin qui non si vede .