“Festeggiamo insieme”, il momento di Condivisione e Comunità organizzato dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cerignola. Svoltosi presso la Sala Ricevimenti “Giardini Jemma”, con la partecipazione di circa 500 invitati, ha regalato ricchi momenti di aggregazione e partecipazione a quanti vivono quotidianamente il sociale e, in particolar modo,ai destinatari di servizi sociali.

“Una bella giornata per la Nostra Città, si è registrata una partecipazione andata ben oltre le nostre aspettative – afferma ai microfoni l’Assessore alle Politiche Sociali e del Lavoro Rino Pezzano dopo aver portato i saluti e gli auguri da parte del Sindaco di Cerignola Franco Metta, – Il mio ringraziamento a tutti i partecipanti che con gioia hanno aderito a questo momento di integrazione concedendo all’Assessorato alle Politiche Sociali di centrare l’obiettivo che si era prefisso. L’assessorato che ho l’onore di guidare sta focalizzando sempre più l’attenzione sulla costruzione di significativi momenti di integrazione, capaci di rendere la nostra una Città modello nel campo delle politiche sociali. Siamo a buon punto e i risultati dell’enorme lavoro svolto dalla grande rete del Terzo Settore, che supporta l’attività dell’Assessorato, iniziano ad essere visibili e concreti. Il mio più sentito ringraziamento lo rivolgo proprio al Terzo Settore, alle Cooperative Sociali, alle Associazioni di Volontariato, agli operatori sociali, che sono da stimolo al mio operato ed è proprio grazie al loro che si raggiungono i risultati, si centrano gli obiettivi.

Continua Rino Pezzano – Stiamo percorrendo la giusta strada sociale, quella che ci consente di uscire dal pantano che si era creato negli ultimi anni. E non lo dico da Amministratore, non lo affermo da Politico ma è una riflessione da semplice cittadino chiamato a guidare il bellissimo e complesso mondo delle Politiche Sociali. Devo ringraziare i colleghi Assessori che condividono appieno gli atti amministrativi da me proposti, la presenza in sala dei Consiglieri Comunali di maggioranza e di opposizione. Era ciò che io volevo, riunire la comunità a prescindere dalle diversità di colore politico e dalla diversità dei ruoli, perché noi abbiamo un grande dovere, amministrare la città tutelando il bene comune, tutelando i più disagiati, i più bisognosi della presenza della Politica Sociali, i più bisognosi di risposte concrete e dobbiamo farlo nel miglior modo possibile, cercando di superare le polemiche che non producono risultati e mettendo al centro ogni strategia, ogni opportunità capace di apportare miglioramenti alla vita della comunità.

L’assessore Pezzano conclude – Ringrazio i cittadini di Cerignola per aver aderito a questo momento di crescita, di integrazione, di Comunità, li ringrazio perché ci stanno permettendo di scrivere una delle più belle pagine della storia di questa Città, una pagina diversa che mette in chiaro la voglia di ogni cittadino di camminare insieme nella stessa direzione. Li ringrazio per aver reso possibile il raggiungimento di un obbiettivo che fino a qualche mese fa era insperato, Questo è stato possibile anche grazie al lavoro dei miei collaboratori. Instancabili, attaccati alla nostra città, sempre pronti a mettersi a disposizione degli altri, sempre disponibili a prodigarsi per il bene della Comunità. Ringrazio il Maestro Gino Perrucci e la Scuola di Gelato 2.0 per aver aderito all’iniziativa offrendo il gelato a tutti i partecipanti, l’Associazione SOS Cerignola, sempre presente ad ogni iniziativa sociale e tutto lo staff di “Giardini Jemma, per la grande collaborazione. Il “Festeggiamo insieme” si è potuto organizzare alla perfezione soprattutto grazie all’impegno dello staff dell’Assessorato. Iniziamo un nuovo anno di solidarietà, integrazione, partecipazione e promozione sociale, iniziamo un nuovo anno di sinergia e collaborazione affinché ogni cittadino possa vedere nella comunità la propria famiglia!”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 COMMENTO

  1. DI QUALE INTEGRAZIONE PARLATE????? PER INTEGRARE UNO STRANIERO PASSANO DEGLI ANNI, LA SCUOLA, IL LAVORO, LA CHIESA, FANNO SI CHE UNO STRANIERO POSSA INTEGRARSI. VI SCRIVO DA MOLTO LONTANO, DA DOVE 30 ANNI FA ARRIVAI DA CERIGNOLA CON LA VALIGIA E LO ZAINO, ARRIVAI QUI SENZA PRETESE, AVEVO GIA’ UN CONTRATTO FIRMATO CON IL MIO DATORE DI LAVORO, GLI INIZI NON FURONO FACILI, MA IO HO VOLUTO INTEGRARMI, SCUOLA, LAVORO, HANNO FATTO IL RESTO. PIANO PIANO……… E COMPORTANDOMI SEMPRE BENE, OVVIO!!!!!!

Comments are closed.