Smettere di fumare è obiettivo difficile da raggiungere. Tutto dipende dalla forza di volontà, fondamentale per uscire da una dipendenza forte. La motivazione più grande per smettere di fumare riguarda il guadagno in termini di salute perché, come sappiamo tutti, fumare fa male, in quanto danneggia i polmoni e rappresenta uno dei principali rischi per lo sviluppo di numerose patologie, tra le quali enfisema, tumore e asma.

1 – I danni alla salute Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) il fumo di tabacco causa circa 6 milioni di morti ogni anno e rappresenta la seconda causa di morte nel mondo (più di aids, incidenti e omicidi) e la principale evitabile. Il Ministero della Salute italiano, in riferimento ai dati Istat 2014, stima che i fumatori nel nostro paese siano circa 10 milioni (in prevalenza uomini) e che questo vizio causi dai 70.000 agli 83.000 decessi annui. Ad ogni boccata di sigaretta si sprigionano circa 4mila sostanze chimiche, tra cui il catrame che contiene sostanze cancerogene per i polmoni. Inoltre il fumo riduce la fertilità di uomo e donna, e facilita patologie cardiovascolari, oltre ad agire sul sistema nervoso.

2 – Il diario quotidiano Per smettere di fumare può essere utile scrivere il proprio proposito e le difficoltà riscontrate, segnando i miglioramenti che si notano giorno per giorno, come la riscoperta del gusto, l’assenza di puzza di fumo o la pelle più luminosa.

3 – L’aiuto degli amici Nella dura sfida al tabagismo gli amici ed i parenti svolgono un ruolo fondamentale. Questo perchè nei momenti di debolezza, quando la voglia di fumare è veramente alta, una parola di incoraggiamento da parte dei nostri cari può essere veramente indispensabile.

4 – L’esercizio fisico Un fumatore abituale difficilmente riuscirà a praticare sport. E per chi ha sempre avuto una vita sportiva piuttosto attiva questo può essere uno sprono importante per ricominciare a darci dentro con l’attività agonistica dicendo addio alla sigaretta.

5 – La sigaretta elettronica Negli ultimi anni l’utilizzo della sigaretta elettronica è stato sempre più comune. Questo perchè la sigaretta elettronica, stando alle ultime ricerche, non arreca danni alla nostra salute, al contrario delle sigarette tradizionali.

Inoltre è considerato un ottimo modo per cominciare a smettere di fumare definitivamente. Il vantaggio sta nel fatto di poter decidere la dose di nicotina da assumere nel liquido per la sigaretta elettronica. Si può cominciare da un dosaggio piuttosto alto, simile a quello contenuto dalle sigarette tradizionali, per poi scendere mano a mano fino ad arrivare ad eliminare definitivamente la nicotina presente nel liquido da svapare.

Il liquido della sigaretta elettronica è, inoltre, composto principalmente da ingredienti di origine alimentare ed è quindi sicuro per il nostro organismo. Esistono, poi, diversi gusti da poter scegliere in modo da accontentare il palato. Da quelli tabaccosi, che richiamano la sigaretta tradizionale, ai fruttati, passando per i gusti più dolci. Per chi vuole saperne di più sulla sigaretta elettronica consigliamo di dare un’occhiata al blog di Vaperstyle ed in particolare di leggere la guida per scegliere l’atomizzatore a tiro di guancia. D’altronde ormai si sa, la sigaretta elettronica è un ottimo alleato per smettere di fumare.