Gli Uniti per Cerignola superano l’ostacolo Soccer Sava e conquistano le prestigiose finali di Coppa Puglia: Dilucia e compagne donano grandi prestazioni in quel del Pala Poli di Molfetta e si aggiudicano il match per 7-3. Per la semifinale, mister Patetta ha schierato: Sciannamea in porta, Dilucia in difesa, Maratea e Frisani sulle fasce e Guercia in attacco. Per il Sava, in campo: Dinoia in porta, Dimaglie, Leo, Gennari e Buccaliero.

Partono bene le gialloblu nei primi minuti di partita: Sciannamea blinda la porta dal colpo di Gennari, Dinoia replica su Maratea, Frisani colpisce la traversa da centrocampo. Dopo due azioni non riuscite, Guercia porta la propria squadra in vantaggio, segnando l’1-0 su punizione. Dopo il timeout chiesto da Patetta e l’ingresso di Di Bari e Carlone, gli Uniti per Cerignola continuano a creare occasioni. Dinoia blocca la palla di Carlone, uscendo bruscamente dall’area (cartellino giallo per il portiere del Soccer Sava): capitan Dilucia segna maestosamente, prima del primo punto delle avversarie.
Sulla scia del 2-1, le ofantine non mollano la presa e con il quintetto rinnovato (Dantone e Carlone in campo), lo show cerignolano entra nel vivo. Dantone viene murata, Sciannamea respinge il destro di Leo, poi la scatenata Guercia centra l’obbiettivo prima su assist di Dantone e a seguire realizza in area allungando sulle tarantine. Il 4-1 sembra non bastare alle ragazze di Patetta che dilagano: Dantone con classe firma la cinquina, è invece di Maratea la sesta marcatura. Nonostante le due reti consecutive di Leo (una su rigore), è nuovamente il vicecapitano Maratea a definire il punteggio, con un destro che si insacca inesorabile nella porta del Sava. Domenica 7 gennaio, gli Uniti si giocheranno la finale di Coppa Puglia, sempre a Molfetta: la rivale sarà una fra Manfredonia 2000 e la Polisportiva Taranto, che si incroceranno oggi nell’altra semifinale.