Sconfitta casalinga per la Dilillo Libera Virtus, nell’undicesima giornata del girone D di serie B1: al pala “Dileo”, Cuore di Mamma Cutrofiano passa 1-3 (25-20; 16-25; 12-25; 15-25 i parziali). Nonostante un set e mezzo assolutamente dal segno positivo, le ofantine poi cedono alla distanza, lasciando il passo alla seconda in classifica. Albanese può far debuttare dall’inizio le due nuove arrivate, Cesario al centro e Giombetti come libero: il 6+1 di partenza è completato dalla diagonale Altomonte-Mauriello, dalle bande Montenegro-Martilotti, dall’altra centrale Matte. Cutrofiano si è schierato con: Saveriano al palleggio e Morone opposto; Kostadinova e Panucci laterali; Vincenti e Antignano sottorete e Faraone in difesa. Avvio davvero incalzante della Libera Virtus (7-0), con le ospiti già al primo timeout: con Vincenti alla battuta è 7-3, eppure le padrone di casa continuano ad allungare (11-4), particolarmente ispirate a muro. Panucci si segnala fra le salentine, Cerignola resta sempre a distanza di sicurezza (16-9), poi ancora un ritorno delle rivali sul 16-12: le virtussine ne mettono altri due, Cesario si fa sentire in posto 3 ed anche il sestetto di Carratù prova a sfruttare il centro. Morone per il 22-18, Panucci accorcia ancora in virtù di alcune indecisioni di casa (23-20). La fast di Matte vale il primo set point ed il successivo attacco out di Cutrofiano consegna il meritato vantaggio alla Dilillo.

Il servizio di Altomonte è una sentenza per le rivali (4-0), nuovo timeout ma la Libera Virtus insiste: Giombetti attentissima in difesa e numerosi svarioni della vicecapolista portano il punteggio sul 7-0. Breve pausa delle gialloblu, ed è 8-4: Martilotti rompe il muro per l’11-6, il Cuore di Mamma non molla e avvia una inesorabile rimonta. Prima Saveriano dai nove metri e Vincenti, poi l’aggancio di Morone in lungolinea per il pari 12, il fallo di Cesario completa il sorpasso. Le ragazze di Albanese soffrono in ricezione e non sono più efficaci in prima linea (12-16): le centrali di Cutrofiano non sbagliano e il divario aumenta (14-20) fino a concretizzarsi nella parità dei parziali. Al rientro in campo le ofantine sembrano aver perso lo smalto iniziale: ancora troppe imprecisioni per la fuga ospite (1-6); Matte dimezza le distanze (4-6), le salentine invece mettono il turbo affondando a turno con le sue attaccanti (10-15). Kostadinova mette a terra il pallone dell’11-18, Cutrofiano adesso ha saldamente in mano la partita in ragione di un muro quasi invalicabile con una Vincenti gran protagonista.

Dal via della quarta frazione, fra le virtussine c’è Modestino per una Cesario non al meglio: la Dilillo dà l’impressione di restare a contatto sospinta da Martilotti, cui replica Kostadinova (4-5). Matte riporta di nuovo a -1 (7-8) per un’altra fase punto a punto: malgrado una Giombetti superlativa, Panucci firma il nuovo break avversario (9-13) per l’allungo decisivo di Cutrofiano. Albanese manda in campo Lanza per Montenegro ed anche Puro per Altomonte, però il Cuore di Mamma va sul velluto (9-17): le gialloblu si arrendono ormai demoralizzate e per le salentine non ci sono problemi nell’assicurarsi i tre punti del match. Nel prossimo turno, la Libera Virtus affronterà la trasferta siciliana in casa della Finchiara Santa Teresa di Riva, formazione in serie utile da qualche settimana. Una sfida importante ai fini della salvezza, quando mancano solo due turni al giro di boa del campionato.

Ecco il tabellino della Dilillo Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Altomonte 4, Mauriello 6, Montenegro 5, Martilotti 11, Cesario 6, Matte 11, Di Schiena, Lanza, Modestino, Puro, Giombetti (libero).