Penultima giornata di andata nei principali tornei di volley che vedono impegnate le nostre formazioni: unica a giocare davanti al proprio pubblico l’Udas, trasferte per Libera Virtus e Pallavolo Cerignola. Nella serie B unica maschile, i biancazzurri di Roberto Ferraro ospiteranno domenica (ore 18) l’Erredi Assicurazioni Taranto, in un derby pugliese dai forti connotati salvezza. Gli udassini sono tornati a conoscere l’amarezza della sconfitta nel precedente turno, ad opera della Snav Folgore Massa: un ko che non ha consentito di mantenere una regolarità di risultati utili per restare nelle zone medio-alte della classifica. Piuttosto, l’Ecolav dovrebbe guardarsi alle spalle, perché la posizione playout è a sole due lunghezze ed i prossimi avversari invece occupano con 11 punti la terzultima piazza. Taranto infatti, dopo un buon inizio sta scontando i peccati di gioventù che un organico dalla forte linea verde come quello jonico doveva mettere in preventivo: l’Erredi vorrà invertire il trend negativo e cercherà di portare via dal pala “Dileo” oltre alla prestazione un po’ di ossigeno per la propria graduatoria. Gli ofantini però non devono rischiare ed anzi ci si aspetta una prova tutta orgoglio e determinazione: altrimenti la situazione potrebbe complicarsi.

Trasferta in Sicilia per la Dilillo Libera Virtus, nel girone D di serie B1 femminile: le ragazze di Albanese e Dilucia sfideranno domani (ore 18) la Finchiara Santa Teresa di Riva. Il vice allenatore cerignolano Dilucia potrebbe guidare la squadra in solitudine, esordendo in B1, poiché il tecnico campano è in attesa della nascita del primogenito. Le gialloblu sono consapevoli che si tratta di un appuntamento da non fallire in chiave permanenza: la scorsa settimana contro Cutrofiano, Montenegro e compagne non hanno dato seguito ad una partenza di gara incoraggiante, rimediando una sconfitta che comunque poteva essere messa in preventivo. La compagine siciliana (fra le cui fila sono approdate le gemelle Ascensao fino a qualche settimana fa in maglia virtussina) è in salute, dal momento che ha perso solo una delle ultime quattro partite cedendo solo ad una delle due capoliste Altino. Il calore dei suoi tifosi sarà l’arma in più delle messinese, la Libera Virtus invece deve concentrarsi al massimo per far partire decisamente la missione di risalire gradini in classifica. Le prestazioni positive di Cesario e Giombetti al debutto fanno ben sperare, l’organico adesso è al completo e punterà alla salvezza nella speranza di soffrire il meno possibile.

E’ incontro di cartello nel girone I della B2 femminile: secondo match consecutivo in trasferta per la Fmi Shop Pallavolo Cerignola, che sarà attesa dalla battistrada del raggruppamento, la Cofer Lamezia (domani, ore 18). Una prova del nove importante per le giocatrici guidate da Filannino: l’esito della sfida determinerà se le fucsia potranno ambire a qualcosa di davvero ambizioso o se ci sarà da completare la questione salvezza, al primo torneo assoluto in un palcoscenico nazionale. In società c’è molta fiducia sulla gara: la sconfitta al tie break dello scorso turno a Modica è stata metabolizzata ed in settimana ci si è preparati al meglio per l’importante test, malgrado l’influenza abbia messo lo zampino per limitare alcuni elementi. La Cofer Lamezia è al comando con 28 punti ed un bilancio di undici vittorie e due stop, l’ultimo giusto una settimana fa ad opera dell’Ultragel Palermo: fra le mura amiche le calabresi hanno ceduto solo a Modica ed al quinto set. Certamente si tratterà di un confronto interessante e dagli elevati spunti tecnici: la Fmi Shop venderà cara la pelle, non disdegnando l’idea del possibile colpaccio.