Dovrebbe essere un girone di ritorno in cui per la Castellano Udas l’obbiligo di togliersi quanto prima dalle scomode ultime posizioni di classifica è quantomeno doveroso, specialmente dopo l’inopinata sconfitta interna contro Campli. Ad un buon primo tempo si è vista una controtendenza: non è certo una novità una ripresa troppo brutta per essere vera, con le idee nebbiose ed anche le realizzazioni al di sotto dello standard richiesto. E così la trasferta di Giulianova di domani diventa un test assolutamente da vincere per Tredici e compagni, ed il mercato potrebbe generare in caso di necessità un rinforzo che sarebbe a questo punto necessario. Il capitano biancazzurro al nostro giornale dice: «Contro Giulianova non sarà facile, mette le mani addosso agli avversari: ha avuto un buon inizio, poi si è persa per strada. Per parte nostra siamo consapevoli che domenica scorsa abbiamo giocato male gli ultimi due quarti come spesso ci capita, dobbiamo cercare di farcela: non sarà facile vincere».

La formazione di Tisato ha sinora un cammino altalenante, 14 punti all’attivo con sette vittorie e nove sconfitte: nelle prime giornate si trovava a ridosso delle zone alte della classifica, salvo poi cadere in una serie di stop che hanno lasciato qualche punto per strada. Abruzzesi che ovviamente cercheranno di rispettare il fattore campo, mentre i “cannibali” sperano di poter dare alla propria tifoseria la prima vittoria del nuovo anno.

CONDIVIDI