Gli Uniti per Cerignola non superano l’ostacolo Sirio e replicano la sconfitta del girone d’andata: le ofantine si ancorano al decimo posto e perdono 2-6, nella sedicesima giornata di campionato. Nonostante un primo tempo avvincente veda in perfetta parità le due squadre, nel secondo le ospiti aggrediscono Maratea e compagne che non riescono a concretizzare le svariate occasioni da goal. Per la sfida casalinga, mister Vasciaveo ha schierato: Sciannamea in porta, Dilucia in difesa, il duo Frisani-Dantone sulle fasce e Guercia in attacco. Per il Sirio in campo: Ricchiuto, Carrozzo, Firavili, Resta ed il capitano Ottobre.

È subito battaglia nei primi minuti: il Sirio sottolinea la sua maestria grazie al goal di Carrozzo su assist di Fivalli, ma gli Uniti per Cerignola non perdono tempo ed il pivot da mille battaglie Guercia sfrutta bene la palla offerta dalla compagna Frisani e pareggia. Con l’1-1 parziale, le cerignolane entrano nel vivo: le ragazze di Vasciaveo creano continuamente opportunità, la palla non riesce ad entrare. Dilucia ci prova prima su assist di Guercia, poi viene parata da metà campo, Frisani arriva in area ma Ricchiuto blinda la porta leccese, Guercia ed anche la neoentrata Maratea non hanno fortuna. Dopo il timeout chiesto dalle padrone di casa, qualcosa sembrare cambiare immediatamente ed il Sirio inizia a spostarsi nel campo avversario: Sciannamea è presente su De Carlo e Resta, Ricchiuto non è da meno su Maratea e Frisani. Al quindicesimo minuto, Resta sorprende il portiere locale con un destro ben piazzato. Gli Uniti, alla continua ricerca della rimonta, trovano il nuovo pareggio con capitan Dilucia dalla fascia, dopo le respinte su Dantone e Guercia.
Le salentine si impongono immediatamente nella seconda metà di gara grazie al 2-3 di De Carlo dopo due minuti dal fischio di ripresa. Gli Uniti per Cerignola sbattono ancora su Ricchiuto brava a parare i colpi di Maratea e Dilucia. Sciannamea regala un calcio d’angolo alle avversarie e per Carrozzo diventa un gioco da ragazzi realizzare il 2-4. Il Sirio osserva la sfortuna delle sue avversarie e rimane ancorato in difesa: Maratea spreca una grossa occasione in area (su assist di Frisani), Dilucia non centra di pochi centimetri l’obbiettivo da centrocampo, Guercia colpisce un palo. Dopo una sequenza straordinaria di parate da parte di Ricchiuto (su Maratea, Balzano in due occasioni, Dilucia, Guercia e Frisani), i minuti di recupero firmano la resa degli Uniti per Cerignola: Resta approfitta dell’uscita prematura di Sciannamea e sigla la sua personale tripletta comodamente in area.
CLASSIFICA ALLA SEDICESIMA GIORNATA
Atletic Club Taranto 39; Olympic Trani 33; Makula Molfetta, Manfredonia 2000, Atletico Melpignano 31; Arcadia Bisceglie 29; Sirio 26; Sammichele 25; Soccer Altamura 22; Uniti per Cerignola 20; Soccer Sava 17; Atletico Bitonto C5 13; Futsal Salinis 9; Neapolis Futsal Club 0.