Che fosse una partita difficile, l’Udas Basket Città di Cerignola lo aveva messo in conto, anche se bisogna dire che il confronto contro Teramo lontano dalle mura amiche per la quinta di ritorno della serie B, per almeno due quarti è stato in equilibrio. L’inizio è di marca abruzzese, con un 9-2 a firma di Staffieri e Musso: la sponda biancazzurra cerca di correre ai ripari subito, con coach Marinelli che chiede subito timeout per catechizzare i suoi ragazzi. Gambarota e Tredici prendono in mano la gara e nel giro di poco tempo si riavvicinano agli avversari (17-12), Musso è il trascinatore di Teramo e porta i padroni di casa alla prima sirena avanti 23-19. L’avvio del secondo quarto è favorevole ai “cannibali” che ottengono il primo pari della serata (27-27) grazie a capitan Tredici ed il prezioso apporto di Gambarota e Raicevic in cabina di regia. Teramo con Piccinini si riporta a +8 ed intende mantenere le distanze dagli avversari, che per nulla intimoriti riescono ad arrivare all’intervallo lungo con un distacco di soli 4 punti, 47-41.

Dalla terza frazione, gli abruzzesi premono sull’acceleratore e spengono ogni velleità di rimonta udassina: un +12 a metà quarto (65-53) davvero eloquente. Nonostante il gravoso passivo, Gambarota e soci non disdegnano qualche giocata apprezzabile, ma i valori diversi di gioco fanno la differenza e Teramo chiude 81-63 la contesa. L’inizio della settimana sarà decisivo (si spera) per l’arrivo dei due acquisti su cui il Ds Guadagni sta lavorando fra difficoltà di non poco conto. Il tempo per rifiatare però è breve, poiché giovedì si torna in campo per l’infrasettimanale al Pala “Dileo” contro Senigallia, vittorioso 88-61 sul Giulianova.

CLASSIFICA ALLA VENTESIMA GIORNATA

Allianz Pazienza Cestistica San Severo 38; Basket Recanati 28; Di Pinto Panifici Bisceglie 24; Rossella Virtus Civitanova Marche, Goldengas Pallacanestro Senigallia, Globo Campli, Malloni Bk Porto Sant’Elpidio, Amatori Basket Pescara, Teramo Basket 22; Olimpia Matera 20; Pallacanestro Frata Nardò, Giulianova Basket 85 18; Ristopro Fabriano 16; Castellano Udas Cerignola 12; Sicoma Val di Ceppo Perugia 8; We’re Basket Ortona 6.

2 COMMENTI

  1. Praticamente Nardo Fabriano e Matera hanno vinto . Mancano nove gare e la zona fuori dai playout e’ lontana 8/10 punti e mancano nove gare e dobbiamo.andare a nardo a matera giocare con s severo. E andare a fabriano. Piu che un miracolo ci vuole un cataclisma. Ci giocheremo.tutto nella lotteria playout sempre che val di ceppo e ortona non decidano di rinforzarsi

    • Credo che questa posizione rimarrà fino alla fine del campionato e ci troveremo a giocarci i play out fuori casa con Fabriano ,Giulianova ,Matera ,Nardo. Il x salvare questa squadra ci vogliono due crac ma in giro ci sono giocatori mediocri che non vogliono neanche venire a Cerignola quindi almeno di un miracolo la retrocessione e li .

Comments are closed.