I pronostici sono stati rispettati per i ragazzi di Cerignola, reduci dalla vittoria sul campo Grottagliese per 2 set a 3.
 Partita bella e combattuta quella andata in scena al Palazzetto Campitelli del paese in provincia di Taranto, in cui la Fenice ha dovuto combattere e sudare parecchio per portare a casa 2 punti. 
La partita inizia alle 18:30 e si intuisce subito che il Grottaglie è pronto a dar battaglia e mantenere l’imbattibilità casalinga. Il Grottaglie, infatti, in casa ha sempre vinto per 3 set a 0.
 Parte forte la squadra tarantina che inizia a dar spettacolo in un palazzetto colmo, di fronte alle oltre 200 persone presenti ad assistere alla gara.
 La Fenice rimane sotto per quasi tutta la durata del set, fino al 21-18 per i padroni di casa. Ma un grande Perilli insieme a un ottimo Petruzzelli mantengono a galla la squadra, battagliando con gli avversari e riuscendo a riprendere il set e a portarlo a casa: 22-25 per l’Errico Tecnomaster.biz!
 L’aver perso il set in malo modo fa sì che il Grottaglie, nel secondo set, non entri in partita. La Fenice allora allunga di diversi punti a metà set e lo chiude di giustezza sul punteggio di 19-25. Set facile portato a casa e risultato piantato sullo 0-2.
Manca solo il colpo del k.o. agli avversari, che tuttavia si mostrano abili nel riuscire a ricaricare le energie nervose e ritrovare la forza per tornare in partita. La Fenice paga alcuni passaggi con troppa leggerezza (in un campionato del genere, non bisogna concedere nulla agli avversari) e va sotto a metà del terzo set. Sul 18-14 per i padroni di casa, Mister Tauro ha bruciato entrambi i time-out, che non sono serviti a far tornare in gara la Fenice. Il set lo vincono i tarantini per 25-21, con grossi rammarichi di Mennuni e compagni. 
Il Grottaglie è bravissimo a trovare maggiore forza e consapevolezza e, nel quarto set, spacca la partita. La Fenice non riesce a reagire ai colpi dei padroni di casa, spinti da una cornice di pubblico fantastica, che scandisce i loro attacchi. Il set non viene mai messo in discussione e la Fenice sbanda, perdendolo per 25-20.
 Il quinto set è la solita roulette russa, che vede le due squadre attaccare con quel poco di forze rimasto. Dopo oltre due ore di partita e tanti colpi di scena, la Fenice la spunta per 11-15 e sbanca Grottaglie, impresa non riuscita a nessuno in questo campionato, infilando la decima vittoria consecutiva tra campionato e coppa, con una sola sconfitta all’attivo, contro Molfetta, che sarà proprio la prossima avversaria dei Diavoli Rossi!
“Peccato per il punto che lasciamo qui a Grottaglie, avevamo la partita in mano e potevamo chiuderla per tre a zero. Risultato più che giusto guardando i primi due set giocati dai nostri ragazzi” – replica la società attraverso le parole di A. Colagiacomo, responsabile comunicazione Fenice – “ma ci teniamo questi due punti perché questo è un campo molto ostico, come lo sono un po’ tutti quelli fuori casa. Abbiamo avuto di fronte un grande avversario, a cui facciamo i nostri complimenti per la tenacia dimostrata. Ora dobbiamo pensare alla gara contro Molfetta e dimostrare la bella squadra che siamo il prossimo sabato. È necessario consolidare il grande lavoro fatto fino a questo momento”.
CLASSIFICA ALLA DODICESIMA GIORNATA
Errico Tecnomaster.biz La Fenice Cerignola 29; Diesse Group Lucera 26; Pallavolo Molfetta 25; Volley Club Grottaglie 22; HappyCasa Pallavolo Martina Franca 18; Toma Carburanti Ruffano 17; Trivianum 11; Unipol Sai Lucera 10; Laica Lecce Volley 9; Just British VolleyBitonto 8; Synteg Volley Cassano 5.