Una vittoria ottenuta soffrendo ma giocando con una caparbietà che era mancata da troppe gare. Il turno infrasettimanale della serie B sorride all’Udas Basket Cerignola, tornata vincente sul parquet del Pala “Dileo” per 75-68 contro la Pallacanestro Senigallia. Sin dalle prime battute, gli ospiti cercano di imporre il loro gioco, ma il trio Tredici-Gambarota-Kushchev sembra intenzionato (per davvero) a non fare la vittima sacrificale. L’ingresso del neoacquisto Tessitore dà il giusto amalgama al clan biancazzurro, che dopo un minibreak ospite recupera chiudendo il primo quarto avanti 20-14. Due distrazioni difensive di Ippedico favoriscono i ragazzi di Foglietti, che specialmente con Tortù e Giampieri rimontano in poco tempo e ottengono la parità (20-20), per poi all’intervallo lungo portarsi avanti di tre punti, 31-34.

Senigallia in apertura di terza frazione compie quella che potrebbe essere la fuga decisiva del match con un +13 (31-44): ciò potrebbe dire resa, ed invece l’Udas Basket si risveglia. Gambarota, Tredici e Kushchev non perdonano dalla distanza ed alla penultima sirena è 53-53. Gli ultimi 10′ sono la svolta della gara: la difesa ed l’attacco udassini reggono appieno tutti i tentativi degli ospiti, che ricorrono persino a qualche fallo rude per riuscire a vincere; così non sarà ed è festa biancazzurra sugli spalti dopo tante delusioni. C’è poco per gioire, poiché arriva il temutissimo derby interno domenica, contro la corazzata San Severo battuta in casa da Bisceglie e con un pronostico aperto più che mai.

CLASSIFICA ALLA VENTUNESIMA GIORNATA

Allianz Pazienza Cestistica San Severo 38; Basket Recanati 28; Di Pinto Panifici Bisceglie 26; Globo Campli, Amatori Basket Pescara 24; Goldengas Pallacanestro Senigallia, Rossella Virtus Civitanova Marche, Malloni Bk Porto Sant’Elpidio, Teramo Basket, Olimpia Matera 22; Pallacanestro Frata Nardò, Giulianova Basket 85 20; Ristopro Fabriano 16; Castellano Udas Cerignola 14; Sicoma Val di Ceppo Perugia 10; We’re Basket Ortona 6.