L’Audace Cerignola espugna il “Simonetta Lamberti” superando 1-2 la Cavese rimontando lo svantaggio del finale del primo tempo. Un successo che dimezza le distanze dai campani e consolida il terzo posto in classifica.

Mister Grimaldi, sostituito per l’ultima volta da Silvestri in panchina, sceglie Maraolo in porta e Ciano al centro della difesa al posto di Allegrini; Moro torna in mediana ed in avanti c’è il trio Loiodice-Longo-Louzada. E’ 3-5-2 per Bitetto, con in attacco Martiniello e Girardi, Manzo è il playmaker a centrocampo. La Cavese prova subito ad offendere: al 3′ il destro di Massimo è largo, all’8′ è debole il tentativo di Fella. Grande occasione al 10′ per Carannante: manovrano Sante Russo e Louzada sulla destra, la botta a colpo sicuro del centrocampista è alzata in angolo da Bisogno. Gli ospiti sono molto attenti e respingono le offensive dei blufoncè. Al 37′ è strepitoso il riflesso di Maraolo sul colpo di testa di Girardi: dal conseguente corner battuto da Manzo, la difesa non riesce ad allontanare e la palla svirgolata è raccolta da Martiniello che piazza in fondo al sacco. Infortunio per Lame, Bitetto è costretto al doppio cambio: Gorzegno e Logoluso per il difensore e Massimo.

Nella ripresa la Cavese sembra controllare, almeno per il primo quarto d’ora. Doppio ingresso per il Cerignola: Morra e Luca Russo rilevano Sante Russo e Donnarumma. È il minuto 62: Cappellari serve in profondità Morra, il quale con un delicatissimo esterno destro a scavalcare sorprende Bisogno che si aspettava il cross verso il centro dell’area. La risposta degli aquilotti nella punizione di Manzo deviata dalla barriera e controllata da Maraolo. I gialloblu galvanizzati affondano ancora: Morra ispira verticalmente Longo, che con uno stop sontuoso fa la metà del lavoro. Colpo sotto a superare Bisogno e ribaltone servito: undicesimo gol in campionato per il bomber di Frattamaggiore (74′). L’undici di Bitetto si riversa nella metà campo avversaria ma le energie non sono ottimali: Girardi alza la traiettoria di testa in due occasioni e non bastano anche gli innesti di Oggiano, Tripoli e De Angelis. Il recupero viene allungato di due minuti rispetto ai quattro accordati: al 95′ rosso diretto per Morra in ragione forse di qualche parola di troppo all’arbitro. Gli ofantini portano a casa una vittoria pesantissima, al triplice fischio si accende un piccolo parapiglia che costa le espulsioni di Di Bari (uscito nel finale per Allegrini) e Marruocco. Domenica prossima, al “Monterisi” arriva la capolista Potenza: il Cerignola vuole continuare la sua strada ai piani altissimi della graduatoria.

CAVESE-AUDACE CERIGNOLA 1-2

Cavese: Bisogno, Lame (43′ Logoluso), Garofalo, Manzo, Fabbro (82′ Tripoli), D’Alterio, Frezzi, Massimo (43′ Gorzegno), Girardi, Fella (79′ Oggiano), Martiniello (88′ De Angelis). A disposizione: Marruocco, Marino, Mincione, Favasuli. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Audace Cerignola: Maraolo, Cappellari, Di Bari (88′ Allegrini), Ciano, Donnarumma (58′ Russo L.), Russo S. (58′ Morra), Moro, Carannante, Loiodice, Longo, Louzada (67′ Maiorano). A disposizione: Abagnale, Ngom, Matere, Cianci. Allenatore: Teore Grimaldi.

Reti: 38′ Martiniello (C), 62′ Morra, 74′ Longo.

Ammoniti: Gorzegno, Manzo, Fabbro (C); Ciano (AC). Espulsi: al 95′ Morra (AC) per proteste, Marruocco (C) e Di Bari (AC) a fine gara.

Angoli: 2-2. Fuorigioco: 6-4. Recuperi: 2′ pt, 6′ st.

Arbitro: Giordano (Novara). Assistenti: Torresan (Bassano del Grappa)-Ceolin (Treviso).