Tornata numero sedici dei campionati di serie B femminile nel volley: turno casalingo sia per la Dilillo Libera Virtus che per la Fmi Shop Pallavolo Cerignola. Nel girone D della B1, il sestetto allenato da Salvatore Albanese e Cosimo Dilucia affronterà nel derby provinciale (domenica, ore 18) il Manfredonia, in un crocevia dall’elevato peso specifico sul cammino verso la salvezza. Le gialloblu hanno interrotto sabato scorso la striscia di tre successi consecutivi ad Aprilia, il 3-1 subito dalle laziali poteva essere messo in preventivo, peccato però per un approccio non proprio perfetto che ha pregiudicato l’esito finale della contesa. Ciononostante, il morale in casa virtussina è comunque alto: la squadra è in continua crescita e gli aggiustamenti in fase di mercato si sono rivelati assai utili alla causa. Sarà un Manfredonia piuttosto modificato rispetto all’andata: in panchina non c’è più Delli Carri ma il duo Basta-Cappello, via le sorelle Liguori anche se le sipontine vantano giocatrici di valore come l’opposto Lugli, l’alzatrice Pesce e la banda Sestini (con trascorsi anche in A1). Inoltre, è tornata alla base anche Doriana Bisceglia, che ha iniziato la stagione con la maglia della Pallavolo Cerignola. Il Manfredonia arriva da tre sconfitte consecutive e naviga non certo in acque tranquille in classifica: penultimo posto con 12 punti, a meno tre dalla quota salvezza. La Dilillo ha grande consapevolezza dell’importanza della sfida: concentrazione al massimo per non fallire l’appuntamento con la vittoria e per restituire il ko dell’andata, quando le biancocelesti si imposero 3-0.

Il weekend del pala “Dileo” sarà aperto della Fmi Shop Pallavolo Cerignola, in campo domani (ore 18.30) contro l’Holimpia Paomar Siracusa. Non vuole assolutamente smettere di sognare la compagine guidata da Filannino, cinque successi nelle ultime sei giornate ed un punto conquistato nello stop di Modica hanno permesso di agguantare la seconda piazza in graduatoria, anche se condivisa con altre tre formazioni. Non è il momento di rallentare e le fucsia lo sanno molto bene: archiviata definitivamente la sfortuna che ha accompagnato la Fmi Shop ad inizio stagione, le prospettive che si aprono da qui alla fine del campionato sono molto interessanti. Il match sulla carta si presenta abbordabile, visto che il Siracusa è penultimo con appena 8 punti totalizzati e sole due vittorie racimolate: davanti ai propri tifosi poi, le “pantere” non perdono da due mesi e tutto porta a pensare che si aggiungeranno altri tre punti al carniere. Una Ameri in gran forma, Catalano ispiratrice delle varie Maffei, Mancuso, Barbaro e Tralli: ci sono tutti gli ingredienti per fornire un’altra prestazione super e continuare ad inseguire (al momento) prima il sogno playoff, poi la capolista Palmi. Una matricola sempre più terribile questa Fmi Shop Pallavolo Cerignola, una annata che comunque andrà sarà ricordata per la qualità delle prestazioni e di un torneo condotto ad altissimi livelli.

2 COMMENTI

Comments are closed.