Nessuno perde la speranza, tantomeno l’Udas Basket Cerignola: i biancazzurri, dopo la sconfitta a testa altissima contro San Severo, approdano in Basilicata domani pomeriggio (ore 18) contro l’Olimpia Matera. Di sicuro è uno degli incontri di rilievo della ottava di ritorno della serie B, soprattutto per gli udassini che vogliono proseguire nella corsa verso la salvezza. Manca un tassello per completare il roster degli ofantini, eppure una inversione di tendenza del gioco c’è e si è vista con Gennaro Tessitore pronto a dare il massimo insieme al resto della squadra per perorare la causa. Alle volte i numeri non contano, ma da adesso in poi non bisogna concedere troppo agli avversari per riuscire (quantomeno) a centrare i playout. Ne è convinto il coach biancazzurro Gigi Marinelli, che alla pagina Facebook del sodalizio udassino dice: «Sappiamo che non sarà semplice a Matera, troveremo giocatori del calibro di Migliori e Ochoa, con l’innesto di Terenzi arrivato da poco che ci metteranno in difficoltà. Dobbiamo essere bravi ad interpretare la partita ordinatamente e a portarla a casa».

Matera occupa una posizione centrale di classifica con 22 punti all’attivo (undici vittorie ed altrettante sconfitte): conta sul duo Migliori-Ochoa con rifinitore il neoacquisto Terenzi. Per coach Putignano «quella di domenica sarà come tutte le partite che ci separano dalla fine del torneo: molto equilibrata e con il risultato finale dettato da singoli episodi che faranno la differenza. Cerignola non sarà la squadra che abbiamo affrontato e sconfitto fuori casa nel girone di andata, il roster è migliorato grazie sia al rientro degli infortunati, sia all’innesto di nuovi giocatori, sarà una battaglia difficile per noi».