Termina 1-1 il big match fra Audace Cerignola e Potenza, nella settima di ritorno del girone H di serie D: la capolista acciuffa il pari solo al 90′ e rende un po’ più amaro il pomeriggio degli ofantini, cui non basta una solidissima prestazione per portare a casa il successo. Privo di numerosi elementi, Grimaldi opta per un 4-2-3-1: le novità dal 1′ rispetto a Cava sono Luca Russo in difesa a sinistra e Maiorano, il centrocampista con Sante Russo e Loiodice opera alle spalle di Longo. Dall’altra parte, Ragno schiera il collaudato 3-5-2 con Siclari e França in avanti. La prima, debole conclusione del match arriva con Pepe al 3′, con Maraolo a bloccare sicuro. Alla prima opportunità, l’Audace passa: su lancio da metà campo, Longo tutto spostato sull’out sinistro aggancia e crossa, è splendida la coordinazione al volo di Sante Russo, che fa partire un destro che finisce nel sette per il boato del “Monterisi”. E’ aggressivo e determinato l’atteggiamento dei padroni di casa, i quali inibiscono le fonti di gioco ospiti e si rendono pericolosi più volte. Al 16′ Russo per poco non offre il bis in azione fotocopia della marcatura, tre giri di lancette più tardi Longo devia di testa una punizione diretta di Loiodice spedendo non di moltissimo alto sulla traversa. Si arriva così sul finale di frazione, al 40′ França batte senza forza necessaria sugli sviluppi di un calcio piazzato, al 45′ Longo duella con Di Somma e vede respingersi un destro ben assestato.

All’intervallo c’è Coppola per Diop nel Potenza, mentre al 48′ il Cerignola spreca il possibile match point. Carannante vanifica una ripartenza da manuale ispirata da Maiorano, vincendo un rimpallo su Panico ma alzando troppo la traiettoria davanti a Breza. Longo viene rilevato da Louzada, il brasiliano a metà tempo in volèe calcia fuori bersaglio. Guaita per parte lucana strozza il tiro servito da Esposito, non fa paura a Breza il colpo di testa di Allegrini su sponda di Carannante. Fra i rossoblu si segnalano gli ingressi di Guadalupi e Coccia, l’esterno ex Manfredonia manda a lato al volo. All’81’ serve un miracolo di Maraolo per lasciare immutato il parziale: França si divincola da due avversari e centra l’angolino, il portiere ofantino si distende e concede solo il corner. Proprio al 90′ però, la beffa per i cerignolani è dietro l’angolo: pallone scodellato dalla trequarti, França spalle alla porta lo colpisce di testa e stavolta sorprende un Maraolo apparso sorpreso nella circostanza. Nei minuti di recupero i gialloblu reclamano per un fallo di mano in area avversaria, ma l’arbitro fa proseguire. Un punto che pesa tantissimo per l’undici di Ragno, che esce indenne da una trasferta molto ostica.

Il Cerignola esce fra gli applausi del pubblico e si rammarica per aver visto sfuggire la vittoria in zona Cesarini: ad ogni modo è il terzo risultato utile consecutivo per la banda Grimaldi, attesa ora domenica prossima dalla difficile trasferta sul campo della Turris, corsara oggi in quel di Sarno.

AUDACE CERIGNOLA-POTENZA 1-1

Audace Cerignola: Maraolo, Cappellari, Ciano, Allegrini, Russo L., Carannante (92’ Ngom), Moro, Maiorano, Russo S., Loiodice, Longo (57’ Louzada). A disposizione: Abagnale, Marinaro, Matere, Parise, Cianci, Barrasso, Donnarumma. Allenatore: Teore Grimaldi.

Potenza: Breza, Biancola, Di Somma, Bertolo, Guaita (77’ Di Senso), Diop (46’ Coppola), Esposito (70’ Guadalupi), Pepe (75’ Coccia), Panico, Siclari (92’ Ungaro), Franca. A disposizione: Mazzoleni, Schisciano, Vaccaro, Russo V.. Allenatore: Nicola Ragno.

Reti: 13’ Russo S. (AC), 90’ Franca (P).

Ammoniti: Allegrini (AC); Diop, Di Somma, Guadalupi (P).

Angoli: 2-6. Fuorigioco: 3-1.  Recuperi: 2’pt, 5′ st.

Arbitro: Di Graci (Como). Assistenti: Ferrari (Rovereto)-Tinello (Rovigo).

Questo slideshow richiede JavaScript.

CLASSIFICA ALLA VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

Potenza 59; Cavese 54; Audace Cerignola 49; Taranto 46; Team Altamura 44; Gravina 42; Az Picerno 39; Nardò 38; Pomigliano 28; Gragnano 27; Sarnese (-2), Francavilla in Sinni 24; Aversa Normanna, Turris (-4) 23; Alto Tavoliere San Severo 22; Frattese 18; Manfredonia (-2) 12; Sporting Fulgor 10.