L’Audace Cerignola torna in Campania: nella 25ma giornata del girone H di serie D, in programma per gli ofantini c’è la trasferta a Torre del Greco, contro la Turris. I ragazzi di Teore Grimaldi domenica scorsa hanno spaventato (e molto) la capolista Potenza al “Monterisi”, con i rossoblu che solo al 90′ hanno ritrovato la parità, evitando la seconda sconfitta del torneo. Una prestazione encomiabile da parte di tutti i calciatori che sono scesi in campo, malgrado le avversità ed una formazione rimaneggiata: come ci si attendeva, la prova dei gialloblu è stata di grande compattezza e determinazione, mettendo sotto la capolista per buoni settanta minuti e solo il guizzo di França ha privato di una vittoria che poteva aprire ancora spiragli per la vittoria finale del campionato. E’ da questo spirito e da quanto fatto vedere con i rossoblu che l’Audace deve proseguire il suo lavoro: proprio come ripete mister Grimaldi, bisogna guardare partita dopo partita e porsi un obiettivo alla volta, ci sarà tempo poi per dare uno sguardo alla classifica. Le certezze sono lo stoicismo di Longo (sceso in campo col Potenza con un problema muscolare), la sostanza a centrocampo di Carannante, la solidità difensiva di Ciano, Allegrini e Di Bari (ancora fermo per squalifica). Per l’impegno di domani, il tecnico di Frattamaggiore riavrà a disposizione Herrera, scontato lo stop di quattro turni seguito all’espulsione col Gragnano: l’esterno offensivo potrebbe ritrovare una maglia da titolare nel tridente, con Louzada presumibilmente in panchina pronto a subentrare. Indisponibile in avanti anche Morra, lo schieramento dovrebbe essere nel resto quello ammirato con i lucani: Luca Russo in vantaggio su Donnarumma per occupare la corsia di sinistra in difesa.

La Turris è in piena lotta salvezza: se il torneo finisse oggi sarebbero playout, ma con i 23 punti accumulati i campani sono ad una lunghezza dalla salvezza diretta, nonostante il fardello dei quattro punti di penalizzazione. Il computo totale parla di sette vittorie, sei pareggi ed undici sconfitte, nella giornata precedente c’è stato l’importante colpo esterno in casa della Sarnese. Per raggiungere la permanenza, in settimana c’è stato l’ingaggio dell’attaccante Giancarlo Improta che così raggiunge il fratello Umberto (in gol nella sfida di andata). Un mercato molto vivace quello operato dai corallini, i quali hanno acquistato fra gli altri Guarracino, Roghi e Liccardi nel reparto avanzato, Caso in difesa e Romano in mediana. Carannante (tornato in sella dopo un esonero di una ventina di giorni a fine novembre) guida un organico dai numerosi giovani, ora puntellato da pedine di comprovata esperienza: già all’andata i corallini fecero una positiva impressione, con il Cerignola che rimontò due reti di svantaggio e nel finale di impose 3-2. Anche nella Turris un appiedato dal Giudice Sportivo, si tratta del difensore Piacente.

Calcio d’inizio allo stadio “Amerigo Liguori” alle ore 15, con la direzione di gara affidata al sig.Simone, della sezione di Bologna. Si ricorda l’assenza dei sostenitori cerignolani, col divieto di trasferta deciso con un provvedimento della Prefettura di Napoli: il match verrà trasmesso in diretta su Antenna Sud, canale 13 del digitale terrestre.