Con documento indirizzato alla Provincia di Foggia, prot. 486/U del 20 marzo 2017, il Consorzio di Igiene Ambientale Bacino FG4 richiedeva l’erogazione del cofinanziamento della Provincia di Foggia, pari ad € 1.000.000,00, per l’adeguamento dell’Impianto di Biostabilizzazione.

Ad un anno dalla comunicazione ritorna sulla questione il primo cittadino: «le note nn. 67/2014 e 331/2015, firmate dai Presidenti pro tempore del Consorzio Igiene Ambientale Bacino FG4, contenevano l’espressa richiesta diretta al Dirigente del Settore Ambiente della Provincia di Foggia di voler formalizzare, con apposito provvedimento, l’erogazione dell’importo di Euro 1.000.000,00, costituente il contributo della Provincia di Foggia al finanziamento dei lavori di adeguamento dell’Impianto di Biostabilizzazione, come concordato e verbalizzato a conclusione dell’incontro tenutosi in data 25 febbraio 2014 tra Provincia, Regione Puglia e ATO FG/4 sul Piano triennale per la Tutela dell’Ambiente – Provincia di Foggia».

Una lamentela, quella di Franco Metta, sui tempi. «Parliamo del 2014, poi è passato il 2015, a cavallo il 2016 e, nel Marzo 2017, con nota 486/U, ti ho riscritto “deve rilevarsi che ad oggi il concordato finanziamento della Provincia di Foggia non è stato ancora erogato, con evidente grave nocumento per la già avviata procedura riguardante i lavori di adeguamento dell’impianto in questione”. Poi ho aggiunto nello stesso documento “Pertanto, stante la descritta situazione che necessita l’adozione degli urgenti ed opportuni provvedimenti del caso, si reitera la richiesta di voler adottare ogni iniziativa necessaria per l’erogazione dell’importo pari ad 1 milione di euro».

Ora «siamo a Marzo 2018, è passato un altro anno, che fine ha fatto il Nostro Milione di Euro?» si chiede Metta, che aggiunge rivolgendosi al presidente della Provincia Francesco Miglio: «Non approfittare della situazione, se gli altri dormono noi di certo no, siamo svegli, vigili, attenti e ti portiamo tutti i conti, ad uno ad uno».