La serie B torna in campo nel weekend con l’11ma di ritorno per l’Udas Basket Cerignola, che deve assolutamente tornare con la vittoria dalla trasferta di domani a Porto S.Elpidio. I biancazzurri di Gigi Marinelli, dopo l’inopinata sconfitta interna contro l’Amatori Pescara per 72-78, hanno affrontato una settimana di intensi allenamenti ed in più c’è stato l’atteso faccia a faccia con i vertici dirigenziali per fare il punto della situazione: non vi è dubbio che la partita in programma fra 24 ore deve essere affrontata con un approccio mentale diverso, che duri per gli interi 40 minuti. Fra le note positive da segnalare il ritorno di Nunzio Sabbatino dal lungo infortunio, nella intervista pregara rilasciata in sala stampa al Pala “Dileo”, dice della sfida contro gli elpidiensi: «Affrontiamo una formazione che si trova nelle posizioni alte della classifica, mentre noi dobbiamo cercare di dare il meglio del nostro gioco: sarà durissima giocare lì. Contro Pescara abbiamo fatto bene i primi due quarti, poi nella restante parte di gara ci è mancata la lucidità necessaria a causa di un calo fisico che è capitato più di una volta».

Porto S.Elpidio arriva al confronto con gli udassini forte dei suoi 28 punti in classifica (quattordici vittorie ed undici sconfitte, ndr): ha i suoi punti di riferimento in Piccone e Cernivani, oltre Lovatti a dare l’apporto in fase difensiva. Domizioli conta su loro tre per cercare la vittoria dopo quella contro Perugia decisa negli ultimi secondi di gara: la tensione cresce con il passare delle ore, in un crocevia che potrebbe segnare il destino di entrambe.