«Un paese che litiga tutti i giorni non cresce, non si costruisce; spaventa la gente. È un paese malato e triste». Lo ha detto sabato scorso Papa Francesco durante la visita i luoghi di San Pio da Pietrelcina. Lo ha detto il successore di Pietro, lo ha detto il saggio, lo ha detto il politico. Ma lo ha detto anche un uomo comune, come Bergoglio ama mostrarsi.

Un richiamo, un monito, una raccomandazione da Città del Vaticano alle piccole comunità del Sud. «Per favore non spendete tempo, forze, a litigare fra voi. Questo non fa nulla. Non ti fa crescere. Non ti fa camminare» precisa Francesco.

Laddove la politica non basta, non riesce a difendere il senso di comunità, nelle piccole e nelle grandi realtà, non riesce a creare il connubio tra appartenenza e fratellanza, necessariamente, tutto ciò è da demandarsi solo ed esclusivamente alla Chiesa e ai suoi testimoni più rappresentativi come Papa Francesco.