Una partita che ha offerto diversi spunti a Mister Tauro perché a Lecce la partita non era delle più semplici. La squadra salentina veniva da una serie di risultati positivi e sicuramente avrebbe voluto ben figurare davanti al proprio pubblico. Tuttavia i Diavoli Rossi non steccano, anzi, portano a casa altri punti e si consolidano al primo posto, con quattro gare al termine della fase regolare. A Lecce coach Tauro è costretto ad un cambio nel sestetto di partenza: Marcone rimane in cabina di regia, con Perilli a comporre la sua diagonale, Petruzzelli e Mennuni (MVP del match) di banda, Mancini e Monaco – all’esordio stagionale in serie C, con Mitidieri costretto ai box – e Calitri in fase di ricezione-difesa. Era proprio il leggero acciacco di Mitidieri a tenere in ansia l’ambiente Fenice, ma la prestazione di livello di Monaco è bastata a sopperire all’assenza del centrale di Policoro.
Nel primo set la Fenice è stata costretta ad aspettare che il Lecce scaricasse la consueta veemenza iniziale, tipica delle squadre salentine. I ragazzi di Cerignola prendono le misure agli avversari e a metà set allungano, effettuato un break che risulterà decisivo nelle sorti del set: 12-15 per la Fenice. Perilli strepitoso e soprattutto Mennuni, sono imprendibili dal muro-difesa avversario che paga i centimetri dei Diavoli Rossi. Alla fine del set l’Errico Tecnomaster.biz si imporrà per 18-25. Coach Tauro chiede massima concentrazione e cerca di prendere le contromisure agli avversari, limitandoli. Così i ragazzi nel secondo parziale schiantano il Lecce per 10-25, con Mennuni scatenato che metterà a referto 11 dei 18 punti totali. Nel terzo e ultimo set, gli ofantini devono contrastare il ritorno di fiamma del Lecce, che a metà del set è sopra di due punti. Ma la grinta e l’organizzazione della Fenice si impongono andando a ribaltare in breve tempo il risultato. Sul 19-18 per il Lecce è il momento dell’ingresso in campo del neo acquisto Toma, che risulterà importante per la sorte del terzo set, mettendo a referto 3 punti (2 attacchi ed 1 ace in battuta). Il Lecce non riesce a riprendersi dal black-out e la Fenice chiude il set per 22-25 e la partita per 0-3.
Altra grande prestazione ed altri tre punti conquistati su un campo, non semplicissimo come quello Lecce, come dichiara coach Tauro: “Venivamo da una settimana intensa, abbiamo preparato la gara, cercando di sfruttare i punti deboli del Lecce. La forza del gruppo e la mentalità fanno la differenza, come dimostra l’esordio di Monaco, che ha giocato una buona gara, nonostante non avesse ancora trovato spazio in questa stagione, ha risposto alla grande. Vorrei fare i complimenti all’opposto del Lecce, MCarrozzini per la gara disputata, ha messo a referto 18 punti, sui 50 totali della sua squadra ed è stato imprendibile. Ora dobbiamo ritrovare le forze, mancano quattro gare prima dei play-off e dobbiamo cercare di chiudere il discorso primo posto, il prima possibile.”. Risultato positivo per tutto l’ambiente Fenice, anche tramite le parole di A. Colagiacomo, responsabile comunicazione Fenice: “Abbiamo giocato bene, sofferto poco e portato a casa 3 punti, che ci permettono di mantenere invariate le distanze dal Lucera, che comunque continua ad inseguirci. Ora testa a sabato prossimo, alla partita col Triggiano”.
Questo il referto punti della gara: Errico Tecnomaster.biz Cerignola: Petruzzelli 11, Mancini 2, Mennuni 18, Perilli 14, Marcone 4, Toma 3.
Laica Lecce: Simonetti 3, Caiulo 2, Martina 6, Cosi 4, Carrozzini 18, Spalluto 2, Tafuro 1.
CLASSIFICA ALLA DICIOTTESIMA GIORNATA
Errico Tecnomaster.biz La Fenice Cerignola 44; Diesse Group Lucera 41; Pallavolo Molfetta 33; Volley Club Grottaglie 27; HappyCasa Pallavolo Martina, Toma Carburanti Ruffano 24; Just British VolleyBitonto, Trivianum 19; Laica Lecce Volley 18; Unipol Sai Lucera 14; Synteg Volley Cassano 7.