Nella ventunesima giornata dei campionati di serie B femminile, trasferte dure per le due rappresentanti del volley cerignolano, Dilillo Libera Virtus e Fmi shop Pallavolo Cerignola. Entrambe saranno in campo domenica, rispettivamente contro Colormax Sikkens Altino e Ekuba Futura Palmi. Nel girone D di B1, le ragazze di Salvatore Albanese e Cosimo Dilucia renderanno visita alla formazione abruzzese (ore 18), attualmente al terzo posto in classifica. Le gialloblu arrivano all’importante test forti del 3-1 inflitto alla Fiamma Torrese domenica scorsa, successo che ha portato a sei le lunghezze di margine sulla zona retrocessione, da cui la Libera Virtus si sta progressivamente allontanando di settimana in settimana. Un tesoretto interessante a sei turni dal termine del campionato, ma ancora non sufficiente per ritenere scampato il pericolo: come affermato nel dopo partita contro le campane, coach Albanese non vuole cali di concentrazione né fare calcoli per giocarsi tutte le sfide con la stessa determinazione e voglia di vincere che la squadra ha mostrato negli ultimi impegni. Il ko a sorpresa ad Isernia ha portato a quattro i punti di distacco dalla vetta per Altino, fra le candidate al salto di categoria: le teatine non possono permettersi un altro passo falso e saranno guidate da un grande spirito di rivalsa. La compagine allenata da Di Rocco ha elementi di spicco come Spagnoli, Calista, Orazi, Montechiarini, Ferro e si giocherà il salto in A2 fino alla fine. Il pronostico però potrebbe non essere così scontato come si può pensare: Altomonte e compagne sono col morale alto e cercheranno di ripetere l’impresa dell’andata, quando le virtussine si arresero solo al tie break. Ogni impegno adesso è decisivo per accelerare la conquista dell’obiettivo salvezza.

Autentico big match nel girone I di serie B2: la Fmi Shop Pallavolo Cerignola sarà di scena (ore 17.30) a Palmi, contro l’Ekuba Futura. Una delle due battistrada contro la più immediata inseguitrice, staccata di appena un punto (43 le calabresi, 42 le ofantine). Il sestetto guidato da Pino Filannino ha superato brillantemente nel precedente turno l’esame Villazuccaroschulze Santa Teresa di Riva: il 3-1 alle siciliane, fra gli organici migliori del lotto, ha confermato che le aspirazioni della società fucsia sono serie e, soprattutto, concrete. Ora, una nuova delicata e fondamentale tappa verso un sogno che sarebbe qualcosa di impensato se riferito alle considerazioni di inizio stagione: le cerignolane cercheranno una ulteriore impresa, confidando in un indomito spirito di gruppo e nell’eccellente forma di alcune sue giocatrici, Mancuso, Catalano e Ameri su tutte. La vigilia della partenza è stata però macchiata dalla sospensione inflitta dalla società ad Ilaria Barbaro, inibita dal Giudice Unico della Puglia a svolgere attività federali fino al 4 aprile, per aver svolto a Lucera il ruolo di addetta all’arbitro in una gara di serie C maschile. Dall’altra parte della rete una Palmi che vanta un ruolino di marcia identico alla Fmi Shop (quindici affermazioni, cinque sconfitte), ma con qualche tie break giocato in meno. L’Ekuba è reduce dallo stop interno inflitto da Modica, che ha rimescolato ulteriormente le carte al vertice: Salamida e Ilaria Speranza proveranno a suonare la carica, ma la Pallavolo Cerignola risponderà colpo su colpo. In un torneo livellatissimo e dall’appassionante svolgimento, ogni giornata riserva sorprese e colpi di scena: il rush finale è partito, le fucsia sono pronte a vivere ciascun incontro come una finale.

1 COMMENTO

Comments are closed.