Erano impegni difficili in premessa, lo si è confermato alla prova del campo: nelle trasferte ad Altino e Palmi, Dilillo Libera Virtus e Fmi Shop Pallavolo Cerignola rimediano due sconfitte contro formazioni decisamente quotate. Nel girone D della B1, le gialloblu di Albanese e Dilucia si arrendono 3-0 (25-22; 25-16; 25-23 i parziali) alle abruzzesi, le quali riscattano il ko a sorpresa della settimana prima ad Isernia e continuano l’inseguimento alla capolista Cutrofiano. Il coach virtussino sceglie le solite interpreti: Altomonte in regia e Mauriello opposto; Montenegro e Martilotti laterali; Cesario e Matte centrali, più Giombetti in difesa. Il tecnico di Rocco invece schiera le teatine con: Calista in regia e Orazi sulla diagonale; Ferro e Boriassi di banda; Montechiarini e Cipriani sottorete e Lorenzini in difesa. Le ofantine partono bene, senza timori reverenziali, tant’è che obbligano l’allenatore di casa a chiamare un timeout sul 14-17: sul più bello però, una serie di errori della Libera Virtus fa pendere la bilancia del set dalla parte delle locali, che sfruttano appieno le indecisioni avversarie. Nel secondo periodo è più marcata la differenza fra le due squadre, con Altino che scappa via e non ha problemi a chiudere con un ampio margine. Equilibrio costante nella terza frazione, nella quale Cerignola si impegna al massimo per riaprire il match: anche in questo caso si decide tutto nel finale, con la Dilillo avanti 20-21 ma di nuovo a cadere in imprecisioni che consegnano i tre punti alla Colormax Sikkens nel catino del Pala “Silvestrina”. Dopo la sosta per le festività pasquali, il calendario prevede la sfida interna con l’Europea 92 Isernia: un bivio fondamentale per l’operazione salvezza di Montenegro e compagne.

CLASSIFICA GIRONE D ALLA VENTUNESIMA GIORNATA

Cuore di Mamma Cutrofiano 52; Giòvolley Aprilia, Colormax Sikkens Altino 48; Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma 45; Acqua&Sapone Volleygroup Roma 35; Cmo Fiamma Torrese 34; Nissan Volley Maglie 33; Dilillo Libera Virtus Cerignola 28; Givova Scafati 27; Finchiara Santa Teresa di Riva, Luvo Barattoli Arzano, Europea 92 Isernia 24; Bcc Sgr Manfredonia 19; Planet Strano Light Pedara 0.

Perde anche la Fmi Shop Pallavolo Cerignola nel girone I della B2: opposta all’Ekuba Futura Palmi, una delle due capoliste prevale 3-0 (25-16; 25-18; 25-23 i parziali). In formazione rimaneggiata, con il caso Barbaro emerso all’antivigilia del match ed alcune giocatrici non al meglio, Filannino schiera Asero titolare al centro assieme a Maffei, mentre il posto della lucerina è preso da Pinto. Nonostante le difficoltà e i primi due set ceduti nettamente, le fucsia impiegano tutta la volontà ed il cuore possibile per allungare la partita nel terzo parziale, in cui le calabresi la spuntano di misura. Da sottolineare che si è giocato a Reggio Calabria, per l’impraticabilità della struttura di Palmi a causa delle copiose piogge degli ultimi giorni. Miglior realizzatrice per le cerignolane capitan Mancuso (14 punti), seguita a ruota dalla laterale Ameri (13), non è bastata una certa efficacia in battuta per contrastare l’Ekuba in maniera più continua; per Palmi invece 15 realizzazioni per Tortora e 11 per Ilaria Speranza. La Pallavolo Cerignola, in una classifica estremamente corta, arretra al quinto posto ma nulla è perduto: si tornerà al pala “Dileo” sabato 7 aprile per l’incontro con la Brio Lingerie Castellana Grotte.

CLASSIFICA GIRONE I ALLA VENTUNESIMA GIORNATA

Ekuba Futura Volley Palmi, Pro Volleyteam Modica 46; Cofer Lamezia 45; Villazuccaroschultze Santa Teresa di Riva 44; Fmi Shop Pallavolo Cerignola 42; Ultragel Ard Palermo 39; Sifi Kondor Catania 38; Messina Volley 34; Primeluci Geolive Castelvetrano, Brio Lingerie Castellana Grotte 26; Maia Dentis Sicilia Catania 19; Prisma Asem Bari 17; Holimpia Paomar Siracusa 16; Volley Torretta 3.