Nell’ultima giornata di campionato, gli Uniti per Cerignola spezzano le ali alla seconda classificata Makula Molfetta e si accolla la nomea di “guastafeste”, per il secondo stop consecutivo ai danni di candidate al titolo della serie C. Sciannamea blinda la porta come non mai e Maratea spalanca le porte del successo con un primo goal in area. Ottime prestazioni per la matador di mille battaglie Frisani che gonfia la rete di Narsete, ma è solo la scatenata Dantone a concludere con una doppietta mozzafiato. Per la ventiseiesima giornata, mister Vasciaveo ha schierato: Sciannamea in porta, Maratea e Frisani sulle fasce, Dilucia in difesa e Guercia in attacco. Per le padrone di casa molfettesi, in campo: Narsete in porta, Fracchiola, Lorusso, Giacò e Altamura.

Con il desiderio di stringere tra le mani la prestigiosa coppa, il Makula Molfetta spinge immediatamente l’acceleratore ma Fracchiola non supera l’ostacolo Sciannamea: gli Uniti per Cerignola iniziano a creare occasioni, con Guercia e Dilucia. Dantone frena la corsa di Giacò prima del primo punto gialloblu, siglato da una veloce Maratea che, facendosi spazio tra la difesa avversaria, sorprende i riflessi di Narsete con un destro laterale. Giocando sempre sugli stessi ritmi, le ofantine presidiano la metà campo biancorossa e subito dopo il timeout chiesto dalle padrone di casa, Altamura ferma Dantone con Narsete poi ad avere la meglio sui tiri di Dilucia e Maratea.
Nel secondo tempo, il gioco del Makula diventa molto più aggressivo, però Guercia viene ammonita al suo primo intervento falloso. Entrambe le squadre marcano duro e quando Fracchiola spreca una ghiotta occasione dall’area, Frisani gonfia la rete su rimessa di Sciannamea. Con il punteggio a favore e la voglia di vendicare la sconfitta dell’andata (l’assenza di Sciannamea determinò il 2-4 al campo Fares), gli Uniti per Cerignola non rallentano ed anzi Dantone manda in tilt il pubblico cerignolano con un destro ben piazzato (0-3). Ripresosi dall’uscita della Giacò (allontanata a causa di un brusco fallo su Guercia), il Molfetta tenta l’impossibile con l’impiego di Pantaleo come portiere di movimento. La mossa frutta alle adriatiche l’unico goal di giornata, grazie ad una precisa Bufi. Con la tattica spregiudicata delle biancorosse, per le ragazze di Vasciaveo arriva il momento di bombardare la porta: Sciannamea si vede annullare una rete, Dantone approfitta dell’assenza di Narsete per siglare l’1-4 da centrocampo. Gli Uniti per Cerignola concludono così il campionato al nono posto e con la finale di coppa Puglia persa sfortunatamente col Manfredonia 2000: un bilancio assolutamente positivo per il quintetto ofantino.
CLASSIFICA FINALE SERIE C
Atletico Melpignano 56; Sirio, Atletic Club Taranto, Makula Molfetta 53; Manfredonia 2000 51; Olympic Trani 43; Arcadia Bisceglie 42; Soccer Altamura 37; Uniti per Cerignola, Sammichele 33; Soccer Sava 27; Atletico Bitonto C5 25; Futsal Salinis 14; Neapolis Futsal Club 5.