A margine dell’approvazione unanime in consiglio comunale dell’istituzione della Consulta per le Politiche Migratorie interviene l’assessore alle politiche sociali Rino Pezzano. «La nostra città sta facendo un grande lavoro culturale e sociale sul tema dell’immigrazione e i complimenti del Commissario straordinario per l’immigrazione, Prefetto Rolli, sono la conferma. L’atto che abbiamo approvato in Consiglio Comunale è frutto di un lavoro sinergico da parte di tutti gli attori operanti nel settore, nato da un’iniziativa dello Sportello dell’Immigrazione. Il Coordinamento dell’Immigrazione, al quale parteciparono le cooperative che gestiscono i servizi, la fondazione “Migrantes” rappresentata da Don Claudio Barboni, la Caritas rappresentata da Suor Paola, ha portato alla composizione dell’atto presentato in Consiglio per la costituzione della Consulta che ho avuto l’onore di proporre. Il Nostro Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità la nascita della Consulta avviando la seconda ed importante fase in cui, essendo istituzionalmente all’interno della Consulta, lancia la sfida della collaborazione, del dialogo e del raccordo a tutti gli attori impegnati nel lavoro sociale affinché in questa tematica la nostra Comunità continui ad essere punto di riferimento».

Anche il consigliere comunale Ale Frisani, eletto con Maria Dibisceglia nella consulta a rappresentare il consiglio, ha espresso la propria soddisfazione per il percorso intrapreso. «Uno strumento fondamentale di supporto – dichiara il consigliere comunale di maggioranza, Frisani – all’attività dell’amministrazione comunale. Sono onorato di esser stato eletto come rappresentate del consiglio comunale all’interno della Consulta, l’incontro ed il dialogo fra portatori di differenti culture sono grandi esempi di civiltà per una comunità che pensa al progresso. Sarà questo un luogo in cui poter affrontare, oltre alle proposte, anche le problematiche che riguardano la condizione sociale dei cittadini presenti nel nostro territorio».