Strade allagate e asfalto rovinato. Queste le conseguenze tangibili dopo ogni pioggia a Cerignola, con porzioni di strada impraticabili e buche che diventano voragini. L’asfalto di diverse arterie era stato rifatto durante la scorsa estate, tuttavia ci si chiede oggi se vi siano in programma nuovi interventi.

«E’ stata bandita una gara per un importo di 650mila euro proprio per rifare molte strade di Cerignola, questo per ovviare al problema delle buche che, pur riparate con le piogge si riaprono. La gara è stata fatta e verrà comunicata a breve l’aggiudicazione definitiva. A firma del contratto, dopo 35 giorni, partiranno questi lavori che interesseranno molte zone di Cerignola». A dirlo è stato l’assessore Tommaso Bufano ai microfoni de lanotiziaweb.it, che ha inoltre offerto un quadro rispetto alle zone di intervento, con riferimento anche ad alcuni brevi tratti extraurbani.

«Qualche strada rurale è gia stata riparata con l’altra tranches di lavori – rimarca l’assessore -. Ora ci occuperemo per il 90% di strade urbane e solo per il restante 10% di tratti extraurbani in uscita da Cerignola, come per via Melfi, via Candela, via Santo Stefano. Delle strade extra urbane torneremo ad occuparcene in seguito. Pensiamo prima a quelle di Cerignola che ne hanno molta necessità».

Ma il problema vero, o meglio la causa dello sgretolamento dell’asfalto con comparsa di grosse buche, è proprio l’acqua che, invece che percorrere le fogne corre in superficie. Una situazione dovuta alla capacità oggi ridotta della rete pluviale in molte zone di Cerignola. «Andrà in appalto a breve un tratto di fognatura pluviale, dalla chiesa dell’Addolorata fino a via Padula – dice Bufano -. Si tratta di un finanziamento di un milione di euro proveniente dalla regione. Poi siamo in attesa di un nuovo finanziamento di circa 3 milioni di euro, che servirà per sistemare un’altra ampia zona di Cerignola attualmente gravata da vincolo idrogeologico. Con l’autorità di bacino stiamo dialogando per avere questo finanziamento e rimuovere questo vincolo creando le condizioni. Si farà un vascone di compensazione a monte e contemporaneamente si migliorerà la fognatura del tratto di via Melfi».