Il Vespa Club Cerignola ha organizzato sabato 7 e domenica 8 aprile il IV Raduno Nazionale Vespa Club “LA BELLA DI CERIGNOLA”. L’evento – patrocinato dal Vespa Club Italia, da MotoAsi.it e dal Comune di Cerignola – sarà una delle tappe del Campionato Nazionale Turistico, oltre ad essere un’occasione per celebrare questo mito del made in Italy.

Al raduno parteciperanno vari Vespa Club provenienti da ogni parte d’Italia: dal Vespa Club Venaria Reale (provincia di Torino), al Vespa Club Occhiobello (provincia di Rovigo), ai Vespa Clubs di Assisi, Ciampino, Pontinia e Frascati ed ancora i Clubs di Termoli, Corato, Gioia del Colle, Lucera, Cassano delle Murge, Torremaggiore, Acquaviva delle Fonti, San Vito dei Normanni, Oria, Taranto e molti altri ancora, per un totale di circa 600 Vespa. Il IV Raduno Nazionale “LA BELLA DI CERIGNOLA” prevede un giro in Vespa di circa 30 chilometri, i 600 vespisti ed i loro accompagnatori percorreranno le strade della città alla scoperta della storia e della cultura del nostro territorio.
L’evento avrà inizio sabato con l’arrivo dei primi partecipanti previsto intorno alle ore 13.00 in via Giuseppe Pavoncelli e, nel pomeriggio, ci sarà la visita della città; domenica mattina invece, a partire dalle ore 8.00, i vespisti si incontreranno nuovamente in via Pavoncelli ed in mattinata avranno la possibilità di visitare, presso le Officine Fornari, il Polo Museale Civico suddiviso in tre sezioni: il Museo del grano, dedicato principalmente alla conoscenza del ciclo di coltivazione di questo cereale, fortemente legato alla tradizione agricola della nostra città; il Museo multimediale del Piano delle Fosse che, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative per la digitalizzazione e fruizione dei beni culturali, vuole evidenziare il ruolo centrale che le fosse granarie hanno avuto nello sviluppo del territorio; ed infine la Galleria di Cerignolani illustri dedicata ai personaggi, cerignolani e non, che hanno dato lustro alla città.
Alle ore 10.30 circa, dopo la benedizione di tutte le Vespa presenti, avrà inizio il giro turistico su due ruote per le strade cittadine con tappa in Piazza Duomo, per poi continuare il tour e giungere all’Azienda Santo Stefano dove, parte del complesso aziendale, è stato adibito a Museo di archeologia industriale. Qui i vespisti potranno degustare i prodotti tipici locali e visitare le antiche cantine, il vecchio frantoio, i locali in cui venivano trasformate le olive da tavola e quelli destinati alla lavorazione dei tabacchi inoltre, durante la visita, sarà possibile ammirare le antiche attrezzature per la vinificazione e per l’estrazione dell’olio, oltre alla collezione di bottiglie, di latte, di casse e cartoni, utilizzati tra il XIX ed il XX secolo per la commercializzazione dei prodotti delle Grandi Tenute Pavoncelli.

Il presidente del Vespa Club Cerignola, Giuseppe Abatino, ha dichiarato: “Abbiamo organizzato questo raduno con l’intento di far conoscere la nostra cultura e le nostre tradizioni ed abbiamo deciso di intitolarlo ‘LA BELLA DI CERIGNOLA’ come omaggio al nostro prodotto tipico locale conosciuto in tutto il mondo. Organizzare questo grande evento – prosegue il presidente – è stata per noi una bellissima esperienza, il Vespa Club Cerignola ha voluto cogliere l’occasione per promuovere il territorio mostrando agli altri clubs d’Italia parte della nostra storia. La realizzazione di questo IV Raduno Nazionale è stata possibile grazie non solo ai soci del Vespa Club Cerignola, ma soprattutto grazie ad ogni singolo sponsor, all’Amministrazione Comunale, alla Pro loco ed alle Forze dell’Ordine. La speranza – conclude Abatino – è quella di organizzare altri eventi simili al fine di sostenere e far conoscere la nostra terra dando la possibilità, a chi cerignolano non è, di scoprirla ed apprezzarla”.