Quartultima giornata dei principali campionati di volley ai quali partecipano le nostre formazioni: si avvicina la resa dei conti per Dilillo Libera Virtus e Fmi Shop Pallavolo Cerignola, la prima impegnata davanti al proprio pubblico e la seconda che si recherà in Sicilia. Nella serie B1, le ragazze di Salvatore Albanese e Cosimo Dilucia ricevono domani al pala “Dileo” (ore 18) l’Acqua&Sapone Volleygroup Roma, nel secondo impegno interno consecutivo. Circa una settimana fa, le virtussine hanno superato 3-1 l’Europea 92 Isernia ponendo un mattone decisamente cruciale verso la conquista della salvezza: in un match molto teso e dall’elevatissima posta in palio, la Dilillo ha saputo tenere la barra dritta nei momenti decisivi ed ha portato a casa tre punti d’oro per portare a sette punti il margine sulla zona retrocessione e proprio sulle molisane. Nonostante il vistoso calo di concentrazione che poteva costare molto caro nel finale del quarto set, le gialloblu hanno saputo reagire e su questo tasto (ossia evitare grossolani blackout) si è incentrata l’attività dei tecnici in settimana. L’avversario di turno non sarà semplice: il Volleygroup Roma occupa la quinta posizione con 38 punti (quattordici successi, otto ko) ma, pur non avendo assilli di classifica perché ormai tagliato fuori dai playoff, vuole ottenere il quarto posto. Partita fra coloro che ambivano alla promozione, la compagine capitolina dispone di giocatrici di alto livello quali la laterale Percan (svariate annate in A1 e A2 all’attivo), l’alzatrice De Meo solo per citarne un paio. La Libera Virtus non può e non deve abbassare il livello di guardia: manca poco al traguardo ed un eventuale nuova affermazione piena potrebbe anche sancire la permanenza matematica. Capitan Martilotti suonerà la carica assieme alle sue compagne: si prospetta un match insidioso ma dal notevole contenuto spettacolare.

Sabato in campo anche per la Fmi Shop Pallavolo Cerignola, attesa dalla trasferta a Catania per rendere visita alla Sifi Kondor (ore 17). Il sestetto guidato da Pino Filannino è reduce dal 3-0 rifilato a Castellana Grotte nel derby del turno precedente, una vittoria utile per restare a contatto con la zona playoff, al momento distante appena tre lunghezze. Una prova di sostanza, carattere e tecnica delle fucsia contro le baresi, la Fmi Shop non ha mai dato spazio alle rivali ed ha mantenuto intatte tutte le chance di accedere agli spareggi promozione. In settimana poi è arrivata una felice notizia per il gruppo cerignolano: è tornata ad allenarsi la centrale Chiara Giancane, ferma da diversi mesi a causa di un infortunio al ginocchio cui è seguito un intervento chirurgico. Il posto 3 salentino conta di poter dare una mano alle compagne nel segmento finale della stagione ed offrire una opzione in più all’allenatore. La Sifi Kondor Catania è settima in graduatoria con 38 punti (tredici vittorie, nove sconfitte) e non ha praticamente più nulla da chiedere al torneo: tuttavia le etnee tengono a fare bella figura fra le mura amiche al cospetto di un avversario quotato e che non può permettersi particolari passi falsi nella corsa ad un piazzamento playoff. La Pallavolo Cerignola si affiderà alle bombardiere Mancuso ed Ameri in prima linea, e sulla regista Catalano in costante e sicura ascesa nell’ultimo periodo.