Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno tratto in arresto ZAGARIA VITO, cl. ’83, pregiudicato di Andria, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

L’uomo era stato intercettato dai militari mentre, insieme a due complici che erano riusciti a far perdere le proprie tracce, trainava una Volvo C60 rubata poco prima a Trani. Intimatogli l’alt, lo Zagaria aveva reagito aumentando la velocità, per poi bloccarsi all’improvviso sul ciglio della strada per continuare la fuga a piedi. Rincorso per le campagne per circa un chilometro dai Carabinieri, era quindi stato bloccato e, dopo una breve colluttazione, ammanettato e dichiarato in arresto.

L’uomo, un professionista del settore, non a caso obbligato a non allontanarsi dal comune di Andria, era stato altresì trovato in possesso del kit del ladro provetto: attrezzatura di ogni genere per forzare portiere e cilindretti di accensione, manomettere i sistemi di sicurezza, i freni, i cambi, ed anche un jammer per inibire le frequenze radio di antifurti o sistemi di localizzazione.

Lo Zagaria, quindi, espletate le formalità di rito, era stato rinchiuso nel carcere di Foggia. Risponderà dei reati di ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. L’autovettura, invece, era stata restituita ancora integra al legittimo proprietario.