Nella terzultima giornata di campionato (la trentaduesima del girone H), l’Audace Cerignola è atteso dalla trasferta in Basilicata sul campo del Francavilla in Sinni. La sconfitta del Team Altamura nell’anticipo di mercoledì a Gravina lascia aperta ancora una porticina per agguantare il terzo posto nello svolgimento dei playoff, una piazza cui gli ofantini concorrono con gli stessi murgiani ed il Taranto. Il pareggio casalingo col Pomigliano della scorsa domenica ha fatto ottenere la matematica certezza del raggiungimento dell’appendice post regular season, ma si è vissuta una nuova settimana di cambiamenti nel club gialloblu. La guida tecnica è passata da Teore Grimaldi a Vincenzo Silvestri, suo secondo; quattro calciatori non fanno più parte dell’organico (Moro, Herrera, Maiorano, Donnarumma); Torma è stato “congelato” come consulente di mercato. Di contro, è stato reintegrato il fantasista Carmine Marinaro, che circa un mese fa aveva rescisso il contratto con l’Audace. Il Cerignola non perde da dieci turni -quattro vittorie ed un pareggio-, ma l’incostanza di rendimento e soprattutto una resa molto inferiore alle attese di tali elementi ha causato la decisione della dirigenza presieduta da Nicola Grieco. Obiettivo primario delle “cicogne” è ora concludere al meglio possibile questi ultimi impegni agonistici prima della fase playoff, con una rosa nuovamente ridotta numericamente ma con la possibilità di impiegare anche qualche giovane interessante della Juniores. Domani, al netto di allontanamenti e infortuni, Silvestri non ha molte scelte praticabili: ci sarà da vedere se confermerà il modulo adottato dal precedente tecnico o se modificherà lo scacchiere tattico. In campo ci andranno gli undici migliori al momento disponibili, con una folta rappresentanza della principale formazione giovanile in panchina.

Il Francavilla con 36 punti in classifica sarebbe al momento salvo: i lucani vantano cinque punti di vantaggio sul Pomigliano che occupa l’ultima posizione playout. Il bilancio complessivo parla di dieci vittorie, sei pareggi e quindici sconfitte. L’undici allenato da Lazic è reduce da due successi consecutivi, l’ultimo dei quali ad Altamura, e nell’ultimo periodo stanno uscendo bene dalle sabbie mobili della graduatoria: nonostante un’alternanza fra affermazioni e sconfitte, il fatto di aver ottenuto diverse vittorie ha contribuito alla assai probabile conferma anche quest’anno nella categoria. Un Volpicelli tornato bomber implacabile (23 centri, solo uno in meno di França), l’esperienza di Marino a centrocampo i cardini dei rossoblu, rinforzati con gli arrivi di Digiorgio in difesa e Morales in mediana. C’è anche l’ex gialloblu Michele Ragone, approdato dopo l’inizio di campionato nel quale ha vestito la maglia della Nocerina. Francavilla che forte del morale sensibilmente in rialzo proverà a centrare ancora il bottino pieno per avvicinarsi sempre più alla permanenza diretta.

All’andata finì 3-1 per il Cerignola, con le reti dell’Audace firmate da Marinaro, Loiodice e Longo e da Bellante per i lucani. Calcio d’inizio allo stadio “Nunzio Fittipaldi” alle ore 15, con la direzione arbitrale affidata al sig.Spataru, della sezione di Siena.